Il principe Harry di nuovo nell’occhio del ciclone: terremoto a Buckingham Palace

Il principe Harry di nuovo nell’occhio del ciclone: terremoto a Buckingham Palace e altre polemiche in queste ore

Principe Harry
Il Principe Harry a New York (Foto: Getty)

L’allontanamento da Buckingham Palace non ha cancellato l’intesse dei media nei suoi confronti. Il principe Harry è sempre sotto la lente di ingrandimento, sia per il suo rapporto con Meghan, sia per il suo atteggiamento. La passione per i viaggi, con e senza la sua famiglia, ha sempre caratterizzato il duca del Sussex, spesso senza badare a spese. Di sicuro i problemi economici non hanno mai sfiorato la sua vita, anche da quando si occupa da solo del suo sostentamento lontano da Palazzo. Ci sono alcune cose, però, che continuano ad essere a carico dei contribuenti. Ad esempio la sua sicurezza è affidata da tutta la vita ad un servizio istituzionale pubblico, finanziato dai sudditi di Sua Maestà.

Secondo recenti rapporti ottenuti dai media canadesi, il duca del Sussex è costato ai contribuenti oltre 250.000 sterline, con le sue frequenti visite nel paese nordamericano nelle prime fasi della sua relazione con Meghan Markle. La giornalista della CBC News Elizabeth Thompson ha riferito che l’attrice è stata scortata dalla guardia del corpo della polizia di Scotland Yard alla cerimonia di apertura degli Invictus Games nel 2017, con i contribuenti canadesi che hanno sostenuto i pesanti costi.

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, William e Kate non si pongono limiti: l’ultima decisione è stupefacente

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, la battaglia di Carlo e Camilla contro il Covid: clamoroso annuncio

Royal Family, le accuse al principe Harry: le cifre costate ai contribuenti per la sua protezione personale

Harry e Meghan
Harry e Meghan (Foto: Getty)

La signora Thompson ha dichiarato: “Il principe Harry è stato per tutta la vita circondato dalla sicurezza e la stessa cosa è accaduta quando ha visitato il Canada. La RCMP (Royal Canadian Mounted Police) lavora con la sicurezza britannica per assicurarsi che rimanga al sicuro in Nord America, ma costa molto di più di quanto i canadesi si rendano conto.

“I documenti che sono stati rilasciati a CBC News mostrano che tra gennaio 2016 e febbraio 2020, il servizio di sicurezza personale è costato più di $ 334.000“.

Tra l’altro la polemica è scoppiata in relazione alla copertura di Meghan Markle, all’epoca solo amica di Harry e quindi non ancora soggetta ad una protezione pubblica. Un’accusa di uso improprio di fondi pubblici che ha creato qualche grattacapo ai Sussex, che non hanno mai affrontato pubblicamente la vicenda. Di certo non un bel biglietto da visita a livello di immagine.