Royal Family, la battaglia di Carlo e Camilla contro il Covid: clamoroso annuncio

Royal Family, la battaglia di Carlo e Camilla contro il Covid: clamoroso annuncio in queste ore a Buckingham Palace

Carlo e Camilla
Carlo e Camilla (Foto: Getty)

La battaglia mondiale contro il Covid è purtroppo ancora in corso e nessuno può dirsi già fuori dalla pandemia. Nel corso degli ultimi 12 mesi c’è stato sicuramente un miglioramento della situazione grazie alla vaccinazione di massa che molti paesi hanno messo in atto. La Gran Bretagna è stata la prima a lanciare la campagna di immunizzazione, in leggero anticipo rispetto al resto d’Europa e agli Stati Uniti. Il siero Pfizer (e anche AstraZeneca) venne iniettato per la prima volta proprio 1 anno fa, arrivando poi a coprire quasi l’intera popolazione al girono d’oggi. In una dichiarazione congiunta, il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia hanno affermato che il programma di vaccinazione di massa avviato lo scorso anno è stato un “risultato straordinario”. Hanno esortato il pubblico a “vaccinarsi e fare anche il richiamo, come fatto da noi stessi”.

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, nuove scintille tra Harry e William: cosa sta accadendo

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, William e Kate non si pongono limiti: l’ultima decisione è stupefacente

Royal Family, l’importante annuncio di Carlo e Camilla: l’importanza del vaccino per sconfiggere il Covid

Principe Carlo e Camilla
Il Principe Carlo e la Duchessa di Cornovaglia Camilla (Foto: Getty)

In più hanno posto l’accento sul fatto che le persone “che non sono vaccinate hanno almeno 10 volte più probabilità di essere ricoverate in ospedale o morire” rispetto agli immunizzati.

Carlo e Camilla sono sempre stati in prima linea per temi legati alla salute e al benessere fisico. Hanno sposato la campagna vaccinale sin dal primo giorno, quando l’8 dicembre 2020, Margaret Keenan, 90 anni, ha ricevuto la prima dose nel Regno Unito, presso l’ospedale universitario di Coventry, somministrato dall’infermiera Matron May Parsons.

Da allora in Gran Bretagna sono state somministrate quasi 120 milioni di dosi.

Il principe e la duchessa hanno rimarcato un aspetto importante in occasione della ricorrenza. “Possiamo solo offrire i nostri più sentiti ringraziamenti e congratulazioni a tutti gli scienziati, i volontari e i lavoratori del SSN. Tutti hanno contribuito a realizzare questo straordinario risultato. E a tutti coloro che non hanno ancora ricevuto il vaccino – o esitano prima di ottenere un richiamo – possiamo solo esortarvi a guardare le prove nei nostri reparti di terapia intensiva e ascoltare coloro che vi lavorano”. Insomma un chiaro appello direttamente dal Castello di Windsor, nella speranza che anche gli ultimi scettici possano cambiare il proprio atteggiamento.