La storia di Cinzia e Francesca, due amiche non vaccinate morte di Covid-19

“Due no-Vax con la testa dura”, ma anche “splendide donne con la gioia di vivere e di divertirsi”, come le ricorda il loro amico Antonio Bizzarro.

Francesca Conti e Cinzia Imparato - Foto di Facebook
Francesca Conti e Cinzia Imparato – Foto di Facebook

Dopo la sua amica inseparabile Francesca Conte, anche Cinzia Imparato ha perso la sua battaglia contro il Covid-19. Dopo essere stata trasferita d’urgenza al pronto soccorso del Cotugno dall’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, è stata portata direttamente in rianimazione a causa di una polmonite bilaterale avanzata. Aveva 54 anni ed era, come la sua amica, una convinta no-Vax. È morta senza sapere che Francesca, 71 anni, è morta prima di lei il 22 novembre nello stesso ospedale. 

LEGGI ANCHE: Fedriga, presidente del Friuli Venezia-Giulia, sotto scorta per le minacce dei no-Vax

Quando hanno scoperto di essere positive al virus sono rimaste nella casa in cui vivevano insieme. Hanno provato a curarsi da sole e Cinzia ha assistito l’amica meno giovane. Francesca aveva una patologia connessa al diabete ed è stata ricoverata nel reparto di sub-intensiva del Cotugno fino a che non è deceduta. 

Siamo amiche da 13 anni, non ci lasceremo mai”, aveva scritto Francesca in occasione del compleanno di Cinzia. 

I commenti degli amici sui social

Due no-Vax con la testa dura”, ma anche “splendide donne con la gioia di vivere e di divertirsi”, come le ricorda il loro amico Antonio Bizzarro. “Eravate due no-Vax agguerrite. Non portavate nemmeno la mascherina perché non credevate a questa maledetta pandemia. L’avete preso, vi siete infettate, siete state in gravissime condizioni dal primo minuto. Sei andata via prima tu, amica mia Francesca Conti, poi Cinzia ha sofferto e patito per molti giorni più di te”, è il commento di un altro amico Giorgio Polverino, che sui social ha lanciato anche un appello a vaccinarsi.