Covid, vaccino ai bambini: Aifa verso il via libera all’immunizzazione

Il vaccino Pfizer è stato testato su circa duemila bambini nella fascia di età 5-11 anni, rivelandosi efficace al 90,7%.

Pfizer
vaccino Pfizer – archivio (foto: Getty)

La Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha dato il via libera al vaccino anti-Covid per la fascia di età 5-11 anni. Si tratta di un passaggio preliminare in attesa della decisione definitiva, avvenuto nel corso della prima giornata di riunione, come si apprende dall’Adnkronos Salute.

LEGGI ANCHE: Scuola, dietrofront del Governo sulla dad, Anp: “Sconcertante che le disposizioni cambino in 24 ore”

Il via libera dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, è arrivato il 25 novembre per il vaccino Pfizer. Secondo l’ente i benefici superano i rischi e il siero è già approvato per l’uso di adulti e bambini dai 12 anni in su. L’Ema, in una nota, ha ricordato che nella fascia di età 5-11 anni, la dose da somministrare dovrà essere inferiore a quella usata nelle persone dai 12 anni in su.

Le indicazioni dell’Ema sul vaccino Pfizer ai più piccoli

Il vaccino, anche nel caso dei piccoli, sarà iniettato in due dosi nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane. Uno studio ha dimostrato che la risposta immunitaria a Pfizer somministrata a una dose più bassa nella fascia di età 5-11 anni, è paragonabile a quella osservata con la dose più alta in pazienti tra i 16 e i 25 anni. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Oggi, 1 dicembre, è la Giornata mondiale contro l’Aids, Lila: “Quello italiano non è un quadro sereno”

Il vaccino Pfizer è stato testato su circa duemila bambini che non avevano contratto l’infezione. La sperimentazione è stata effettuata dividendo i piccoli in due gruppi. Uno ha ricevuto il vaccino, l’altro il placebo. Dei 1.305 bambini che hanno ricevuto il vaccino, tre hanno avuto il Covid rispetto a 16 dei 663 che hanno ricevuto il placebo. Il vaccino si è quindi rivelato efficace al 90,7%. Gli effetti indesiderati più comuni nella fascia di età 5-11 anni sono simili a quelli della fascia di età dai 12 anni in su: dolore, arrossamento o gonfiore al sito della puntura, stanchezza, mal di testa, dolore muscolare e brividi. Questi effetti migliorano dopo pochi giorni dall’infezione e in genere sono lievi.