Cashback, addio per sempre ma i consumatori esultano lo stesso: c’è un rimedio

Cashback, addio per sempre ma i consumatori esultano lo stesso: c’è un rimedio. A gennaio sarà potenziata la Lotteria degli Scontrini

Morto un cashback, se ne fa un altro. O meglio, i consumatori italiani dovranno trovare un altro modo per rientrare parzialmente delle loro spese. Ma in realtà esiste già anche se molti se lo sono dimenticato ed è attivo dallo scorso mese di febbraio. Di cosa stiamo parlando, se non della Lotteria degli Scontrini?

(Facebook)

Funziona discretamente, potrebbe funzionare meglio ma l’intenzione del governo è quella di potenziarlo rendendolo uno strumento efficace. Lo ha confermato ancora di recente il sottosegretario al MEF, Federico Freni, rispondendo ad un’interrogazione del PD. L’idea è quella di semplificare lo strumento per renderlo più praticabile e attrarre anche più esercenti, soprattutto quelli medi e piccoli.

Come fare? di L’idea è quella di partecipare al programma utilizzando l’app IO, come invece non avviene adesso, e introdurre anche estrazioni istantanee. Uno strumento per combattere l’evasione, come era in fondo il cashback di Stato, ma anche per incentivare i pagamenti con le carte di credito e altri strumenti elettronici. E anche i 5 Stelle, che lo hanno varato, approvano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cashback, mazzata finale sugli italiani: la notizia ormai è ufficiale

Cashback, addio per sempre: il suo sostituto è già attivo in Italia

La Lotteria degli Scontrini era partita il 1° febbraio scorso. Tutti i pagamenti per acquisti di beni e servizi pari ad almeno 1 euro pagati ed effettuati con strumenti elettronici, danno diritto a partecipare all’estrazione di premi da migliaia di euro. Ma è necessario effettuarli presso punti vendita che trasmettono telematicamente i corrispettivi  generando i biglietti virtuali per partecipare all’estrazione.

Possono partecipare tutte le persone maggiorenni residenti in Italia e per farlo è sufficiente mostrare il proprio codice lotteria al momento dell’acquisto. Un codice a barre e alfanumerico che si ottiene inserendo il proprio codice fiscale sul portale ufficiale della Lotteria.

(Pixabay)

Le vincite sono poi comunicate tramite PEC all’indirizzo indicato nell’area riservata del portale lotteria, oppure tramite raccomandata con avviso di ricevimento. E il premio arriverà direttamente tramite bonifico bancario o postale. Le estrazioni classiche sono previste ogni settimana e ogni secondo giovedì del mese, fra tutti i biglietti registrati dal Sistema Lotteria nel mese precedente l’estrazione.  Ma ci sarà anche l’estrazione annuale,  un premio da 5 milioni di euro per l’acquirente e 1 milione di euro per l’esercente con tutti i biglietti registrati dal 1° gennaio al 31 dicembre.