Sabrina Ferilli, incidente e attimi di paura in diretta tv: cos’è successo

Attimi di paura in studio. Incidente per Sabrina Ferilli.

Sabrina Ferilli
Sabrina Ferilli in lacrime in diretta Tv: fan commossi (Foto: Facebook)

Un’altra puntata di Tu Si Que Vales è stata archiviata. Tante le risate e le emozioni dell’ultima messa in onda di sabato 13 novembre dove il cuore è stato messo a dura prova dall’esibizione del primo concorrente che impavido e sprezzante del pericolo ha camminato a un’altezza di 1 metro prima e 4 su una corda con una moto.

A seguire altre esibizioni non da meno della prima, ma il momento più atteso del pubblico è sempre quello dello scherzo che gioca Maria de Filippi a Sabrina Ferilli. Giovannino ha di nuovo fatto prendere un colpo alla madrina dell’AS Roma.

Sabrina Ferilli, incidente e attimi di paura in diretta tv: cos’è successo

Sabrina Ferilli
L’attrice romana in lacrime durante la trasmissione (via Screenshot)

“Ti faccio passare la voglia. Ma guarda questo”, ha gridato Sabrina Ferilli mentre rincorreva Giovannino impugnando una scopa. Purtroppo, il destino ci ha messo lo zampino ed ha voluto che l’attrice inciampasse nel buio cadendo rovinosamente a terra. Per fortuna non ha riportato alcun tipo di ferita, ma la rabbia si era incrementata. “Mi devo togliere le scarpe. Mi si è rotto anche il vestito”.

Dopo Giovannino, poco più tardi, un altro scherzo ha visto protagonista sempre la povera Sabrina. Una figura in maschera blu ha esordito: “Sabrina è debole, sfiduciata, talvolta incapace. Perché le manca qualcosa nella vita”.

Via la maschera ed ecco materializzarsi dinanzi agli occhi di Sabrina una sua vecchia conoscenza: la terribile Nebula. Via la luce per far spazio al buio e alla paura. Sabrina si è dapprima nascosta tra le braccia di sua madre Ida presente in platea per poi trovare riparo dietro gli operatori.

Nebula nonostante la fuga della sua vittima prediletta è riuscita a raggiungerla tenendo in mano una candela. Sabrina alla sua vista rivolgendosi a Maria ha detto: “Se prendo fuoco, ti giuro che abbandono lo studio. Io ho tanti capelli, non sono come te che ne hai due. Te possino ammazzatte. Prendo fuoco in un attimo. […] Mi metto vicino a te, devi morire te prima di me”.