Gli Usa riaprono le frontiere: quali sono le regole per entrare

Da oggi chi arriva da trentatré Paesi tra cui Europa, Regno Unito, Cina, India, Brasile e Sudafrica, non avrà problemi ad entrare negli US sia per turismo, che per studio o lavoro. 

Usa brevetti vaccini
Il presidente americano approva la sospensione (via Getty Images)

Cadono ufficialmente le restrizioni per l’ingresso negli Stati Uniti dei viaggiatori internazionali. La Casa Bianca l’aveva annunciato alcune settimane fa e da oggi riaprono i confini, che nel 2020 erano stati chiusi a causa dell’emergenza Covid.

LEGGI ANCHE: No-pass a Milano, la rabbia di Confcommercio: “Basta proteste antidemocratiche”

Da oggi chi arriva da trentatré Paesi tra cui Europa, Regno Unito, Cina, India, Brasile e Sudafrica, non avrà problemi ad entrare negli US sia per turismo, che per studio o lavoro. 

Le regole di Joe Biden per entrare negli Usa

Le regole per varcare i confini sono due: aver completato il ciclo vaccinale con uno dei sieri approvati dall’Organizzazione mondiale di sanità ed aver effettuato un test con risultato negativo entro 72 ore dalla partenza. 

Il decreto a firma del presidente neoeletto Joe Biden prevede alcune esenzioni: per i minorenni, le persone che hanno problemi medici o provenienti da Paesi dove i vaccini non sono ampiamente disponibili. A loro verrà richiesto il tampone negativo. Le procedure verranno applicate dalle compagnie aeree e sono previste sanzioni fino a 35mila dollari in caso di violazione delle norme. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: M5s, Battelli a iNews24: “Di Battista spara a zero, ma noi ci siamo assunti la responsabilità di governare

Anche per partire per gli Stati Uniti d’America gli americani non vaccinati dovranno sottoporsi a un test che abbia esito negativo. Chi ha ricevuto uno dei sieri approvati inoltre, non dovrà restare in quarantena e le compagnie aeree, in base alle disposizioni, dovranno prendere le informazioni dei passeggeri per facilitarne il tracciamento.

Accogliamo con favore l’annuncio degli Stati Uniti che i viaggiatori dell’Ue completamente vaccinati potranno presto viaggiare di nuovo negli Stati Uniti. Una tappa molto attesa per le famiglie e gli amici separati e una buona notizia per gli affari. Continueremo a lavorare per viaggiare sicuri”, aveva commentato la Commissione europea su Twitter alla notizia che gli US avrebbero riaperto le frontiere.