Raffaella Carrà, incredibile confessione: “Ero stordito”

Raffaella Carrà è stata unica e inimitabile. Carismatica e capace di amare tutti grazie al cuore grande che possedeva.

Raffaella Carrà, l'ultimo gesto commovente prima di morire
Raffaella Carrà (screenshot da Instagram)

Raffaella Carrà ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore dei telespettatori e nella televisione mondiale. La showgirl, conduttrice, ballerina e cantante era molto conosciuta anche al di fuori dei confini italiani come testimonia la dedica da Madrid: una piazza ha preso il nome della star italiana “per rendere visibile e valorizzare la memoria di questa donna, cantante, compositrice, presentatrice, ballerina, coreografa e icona di riferimento per tutti i madrileni, in particolare per la comunità LGTB+”.

Anche in Italia sono state lanciate diverse proposte per omaggiarla ma, secondo quanto riportato da CheTvFa, l’omaggio più sorprendente è Ballo Ballo di Nacho Álvarez, musical spagnolo interamente realizzato con le canzoni di Raffaella Carrà che andato in onda sabato 4 settembre in prima serata su Rai1, preceduto da uno speciale TecheTecheTe intitolato “Raffaella, forte forte forte“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid, Franco D’Urso a iNews24: “Vaccini venduti come unica salvezza e terapie domiciliari ridicolizzate”

Raffaella Carrà, incredibile confessione: “Ero stordito”

Sanremo 2022, incredibile retroscena sulla conduzione
(@Twitter)

Tra le persone più colpite dalla morte di Raffaella Carrà bisogna annoverare Fabio Canino, storico giudice di Ballando con le stelle, che al settimanale Visto ha ricordato i momenti immediatamente successivi alla notizia della scomparsa della Carrà, in un racconto struggente:

“Ero seduto sul divano di casa mia e in meno di dieci minuti mi sono arrivati centinaia di messaggi di amici, conoscenti, giornalisti che mi chiedevano interviste e un ricordo. Dovevo metabolizzare il dolore e non ho risposto a nessuno, ero stordito lo ammetto”.