WhatsApp, come spiare gli altri utenti gratuitamente: il semplice trucco

Spunta su WhatsApp un trucco gratuito per spiare gli altri utenti dell’applicazione. Andiamo a vedere come usare la simpatica feature. 

WhatsApp
Nuovo simpatico trucco per tutti gli utenti (via Screenshot)

Negli ultimi anni molti utenti temevano che il proprio profilo WhatsApp potesse essere spiato, con l’applicazione in grado di leggere chat o di visualizzare media. Fortunatamente questo non è possibile visto che l’app di Menlo Park utilizza la crittografia end-to-end, che mette al sicuro i dati sensibili di tutti gli utenti. Eppure esiste pur sempre un metodo che in un certo senso ci permette di spiare gli altri contatti che abbiamo in rubrica.

Per sperimentare questo trucchetto ci servirà l’applicazione WhatsTracker. Questa è un’app di terze parti reperibile online scaricando la versione apk. Inoltre questa applicazione permette di scegliere una o più persone da monitorare e ogni giorno fornirà notifiche in cui l’utente verrà informato di quante volte la persona spiata esce o entra dall’applicazione. Inoltre alla fine della giornata l’applicazione stilerà un report con tutti i movimenti del contatto che stiamo spiando.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Fortnite, annunciata un’altra collaborazione: due spettacolari skin in arrivo

WhatsApp, arriva ‘Collezioni’: la nuova funzione sponsorizzata da Mark Zuckerberg

WhatsApp
La nuova funzione presentata da Mark Zuckerberg (via Screenshot YouTube)

WhatsApp è pronta rinnovare l’applicazione con una nuova interessante funzione. Infatti nel corso dell’ultima conferenza Mark Zuckerberg ha lanciato una nuova funzionalità chiamata “Collezioni“. Questa funzione interesserà soprattutto gli utenti Business e renderà più facile acquistare articoli utilizzando le categorie. Quindi la feature permette alle aziende di organizzare gli articoli nei loro cataloghi per categoria. Così facendo sarà più facile per gli utenti scegliere i prodotti da acquistare.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Netflix, novembre ricco di novità: tutti i film e le serie TV in uscita

Nelle ultime ore è stata pubblicata anche una nota dalla società che afferma: “Vogliamo rendere WhatsApp il modo migliore per le persone di acquistare beni e servizi e per le aziende di connettersi con i propri clienti. Per questo motivo stiamo rendendo più facile vedere cosa offre un’azienda sull’applicazione“. Inoltre la funzione fu introdotta nel 2019 con il nome di ‘Cataloghi’, ma in quell’occasione passò un pò in sordina.