WhatsApp, nuova minaccia per tutti gli utenti: come evitarla

WhatsApp, nuova minaccia per tutti gli utenti: come evitarla. La piattaforma di chat più famosa al mondo ha un problema con i messaggi

WhatsApp
nuovo rischio per gli utenti WhatsApp (websource)

Come più volte detto in passato, uno dei problemi principali di WhatsApp in questo momento è la privacy. L’aspetto non è inerente solo alla sicurezza di ogni profilo in quanto tale, ma anche all’evitare fenomeni di phishing. Messaggi e mail di “abboccamento” stanno imperversando su tutte le chat. Con l’arrivo degli smartphone, ormai anche la maggior parte delle transazioni economiche si svolgono online. E’ diventato quindi molto ghiotta l’opportunità per tutti i truffatori di rubare soldi (e dati) agli utenti. L’app di proprietà di Facebook ha spesso lamentato guai in tal senso. L’ultimo in ordine temporale riguarda l’annuncio di vincita di 500 euro di buono spesa da parte della nota catena di supermercati Esselunga. Ovviamente stiamo parlando di una truffa a cui fare massima attenzione.

Nello specifico se andiamo a cliccare sul link presente nel messaggio, diamo la possibilità agli hacker di arrivare ai nostri dati sensibili. Nome, cognome, codice fiscale, carte di credito ed estremi del conto corrente. Tutto quello che è presente sul nostro telefono diventa visibile anche ai truffatori.

LEGGI ANCHE >>> Fortnite, annunciata un’altra collaborazione: due spettacolari skin in arrivo

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, si può chattare con chi vi ha bloccato: trucco assurdo!

WhatsApp, nuova minaccia per tutti gli utenti: un buono spesa Esselunga da 500 euro

WhatsApp
WhatsApp (Foto: Getty)

Nel messaggio ‘pseudo Esselunga‘, con presunta vincita di 500 euro di buono spesa, è presente un link che porta ad un sito creato ad hoc per l’occasione. Qui verrà chiesto agli utenti di inserire alcuni dati necessari per la ricezione del buono e proprio così scatta la truffa. Per cercare di evitare la situazione si può fare attenzione ad alcuni particolari.

Primo su tutti il valore esagerato della vincita (buoni spesa da 500 euro non esistono). Qualche errore ortografico o grammaticale nella composizione del messaggio. Offerte troppo basse per risultare credibili e ricezione di premi in denaro in modo troppo facile.

L’unico modo per salvaguardare la propria sicurezza è evitare di aprire il messaggio e cancellarlo immediatamente.