Michael Schumacher, rivelazione davvero sorprendente: nessuno se lo aspettava

Michael Schumacher, rivelazione davvero sorprendente: nessuno se lo aspettava. E’ stato tirato in ballo in un paragone con Lewis Hamilton

Michael Schumacher
Michael Schumacher (Foto: Getty)

In molti si sono sempre chiesti su chi sia il più grande pilota della storia della Formula 1. Citando il maestro Rino Tommasi, in riferimento al tennis e alla boxe, è sempre sbagliato paragonare epoche e campioni di epoche differenti. Cambiano troppi parametri per poter esprimere un giudizio effettivo. E’ altresì innegabile che per i tifosi sia particolarmente interessante disquisire di queste dinamiche. Un dibattito davvero senza fine, affascinante e solo parzialmente suffragato dai numeri. Michael Schumacher è il migliore? Senna era meglio di lui? A che livello è Lewis Hamilton. Per dare un contributo sulla vicenda, sicuramente può aiutare il parere di un pilota, campione del mondo nel 2016, che ha conosciuto da vicino tutti e due. Nico Rosberg, che attualmente ricopre il ruolo di opinionista per Sky Sport, ha iniziato la carriera in Mercedes al fianco del ‘Kaiser‘, per poi affiancare Hamilton nell’ultima parte della sua avventura in F1. L’iride conquistato fu proprio ai danni di Lewis, con un duello davvero senza esclusione di colpi.

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, quell’annuncio che lascia poche speranze: quanta tristezza

LEGGI ANCHE >>> Serie A, salta un’altra panchina: il sostituto è già pronto

Michael Schumacher, rivelazione davvero sorprendente: Hamilton ha più talento di lui

Schumacher Hamilton
Michael Schumacher e Lewis Hamilton (Foto: Getty)

Secondo il figlio d’arte, esiste una differenza principale tra Schumacher e Hamilton:Michael era più diligente. Anche dopo aver vinto i sette titoli mondiali non voleva saltare nemmeno una seduta di test. Era sempre concentrato e sul pezzo, completamente innamorato del suo mestiere. Un vero perfezionista“.

Ma dal punto di vista del talento puro, per Nico il ‘Re Nero’ è addirittura superiore.

Credo che Lewis sia il migliore di tutti i tempi. Usa tanto l’istinto e in questo è davvero fenomenale. Non gli piace spendere tempo con le sessioni di test ma ha un feeling davvero straordinario. Averlo battuto con la stessa macchina è una grande soddisfazione“.