Charlene di Monaco, aggiornamento sulle sue condizioni: quando torna a Palazzo

L’aggiornamento sulle condizioni di salute di Charlene di Monaco. Quando tornerà a Palazzo la moglie di Alberto.

Ballo della Croce Rossa del 2017: Charlene ed Alberto di Monaco fanno il loro ingresso all'evento (foto Getty Images).
Ballo della Croce Rossa del 2017: Charlene ed Alberto di Monaco fanno il loro ingresso all’evento (foto Getty Images).

Sarebbe dovuta tornare a casa a ottobre ma le sue condizioni di salute sembrano non essere migliorate. Charlene Wittstock sta male al punto da essere stata costretta a sottoporsi a un nuovo intervento chirurgico. Alberto di Monaco aveva assicurato tutti dicendo che sarebbe tornata a Palazzo Grimaldi a ottobre ma i monegaschi tremano per il destino della principessa. Gli insider di Palazzo Grimaldi sostengono che la principessa è molto dimagrita e molto provata per tutti questi mesi di malattia. Tutti sperano che l’ultimo intervento chirurgico al quale si è sottoposta le permetta di tornare a stare meglio.

Gli ultimi aggiornamenti rivelati qualche giorno fa da un funzionario di Palazzo Grimaldi confermavano che “la principessa Charlene è stata in ospedale per la sua ultima operazione. Ora è pronta per il suo ritorno a Monaco”.

Charlene di Monaco, aggiornamento sulle sue condizioni: quando torna a Palazzo

Una delle foto più recenti di Alberto e Charlene di Monaco in Sudafrica (foto Instagram).
Una delle foto più recenti di Alberto e Charlene di Monaco in Sudafrica (foto Instagram).

Forse per Charlene di Monaco è giunto il momento di mettere un punto all’avventura in Sudafrica dell’ex nuotatrice: torna a casa definitivamente? Su Instagram ha postato uno scatto con Misuzulu, il nuovo Re degli Zulù, seguito dalla caption: “Grazie per la tua gentilezza e per il tuo supporto”.

Le parole suonano come un addio, ma l’aggiunta di un cuoricino nero alla fine del post suscita qualche riflessione. Il rapporto tra Charlene di Monaco e Misuzulu ha ricevuto molta attenzione perché lei si è proposta di fare da mediatrice ufficiosa nella faida familiare per il trono dopo l’avvelenamento del padre di Misuzulu a maggio.