Antonio Conte vicinissimo al ritorno in panchina: il motivo della svolta

Antonio Conte vicinissimo al ritorno in panchina: il motivo della svolta è legato al rifiuto di un altro tecnico. Per lui possibile nuova esperienza all’estero

Antonio Conte
Antonio Conte (Foto: Getty)

Le possibilità di vederlo su una panchina italiana sono praticamente nulle. Antonio Conte si sta godendo quest’anno sabbatico tenendosi impegnato come opinionista su Sky Sport. Davanti alle telecamere, però, di sicuro non si diverte come in campo e proprio per questo è sempre attento a scrutare possibili opportunità per tornare a lavoro. La pista al momento più calda porta in Inghilterra e in particolar modo a Newcastle. Il tecnico leccese ha trascorso due anni al Chelsea dopo la sua esperienza in Nazionale, collezionando una Premier League e una FA Cup. Chi pensava potesse avere problemi lontano dall’Italia è rimasto deluso. Lui stesso ha confessato di essersi trovato molto bene nel Regno Unito e anche la sua prossima destinazione potrebbe essere tra i sudditi di Sua Maestà. L’arrivo sulla scena del calcio europeo del principe saudita Moḥammad bin Salman, ha sconvolto gli equilibri economici. Il nuovo proprietario non intende badare a spese e per risollevare le sorti del club ha pronti 300 milioni di euro solo per il mercato di gennaio.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, sfuma un colpo per gennaio: va da Mourinho!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, la dirigenza vuole blindarlo: rinnovo possibile

Antonio Conte vicinissimo al ritorno in panchina: testa a testa con Lampard per andare al Newcastle

Frank Lampard
Frank Lampard (Foto: Getty)

E’ chiaro che un progetto così ‘solido’ non possa che attirare l’attenzione anche degli addetti ai lavori. Il posto sulla panchina dei Magpies di Steve Bruce è sempre più in bilico. Il penultimo posto in classifica rischia di scombinare i piani futuri. Non è ammissibile una retrocessione in Championship e proprio per questo si pensa già ad un nuovo allenatore. Secondo quanto riportato dalla stampa inglese e da calciomercato.it, la rosa dei papabili è ristretta a tre nomi: Brendan Rodgers, Frank Lampard e Antonio Conte. Il primo ha declinato la proposta, preferendo continuare il proprio progetto con il Leicester. E’ quindi diventata una corsa a due, tra l’inglese e l’italiano. Il curriculum è completamente diverso e anche agli occhi della proprietà araba, l’appeal dell’ex interista è senza paragoni. I soldi per permettergli di sedersi al famoso ristorante di lusso con le giuste banconote questa volta ci sono. Costruire un progetto da capo, con carta bianca sul mercato e prospettive da Manchester City, lo allettano e non poco. Nei prossimi giorni si potrebbe arrivare alla clamorosa fumata bianca.