G20 su Afghanistan, Mario Draghi: “Sottolineata la necessità di rispettare i diritti delle donne”

"Si è sottolineata la necessità di rispettare il diritto delle donne affinché non si torni indietro di vent'anni. Su questo aspetto c'è consenso unanime". 

L’Europa e gli Usa stanzieranno fondi per aiutare i cittadini afghani. Lo ha annunciato il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del G20 straordinario dedicato all’Afghanistan: “La presidente dell’Ue ha annunciato lo stanziamento di un miliardo di dollari ed è stato uno dei vari impegni a finanziare la risposta umanitaria. Gli Stati Uniti hanno previsto ulteriori 300 milioni di dollari di stanziamento”, ha spiegato.

LEGGI ANCHE: No Green pass, Castellino dal palco: «Assediamo la Cgil», parla l’autore dello scoop di Quarta Repubblica: «Minaccia sottovalutata»

C’è la consapevolezza che l’emergenza umanitaria è gravissima”, ha aggiunto Draghi, al punto che durante il summit è stata definita “catastrofe umanitaria”, e con l’avvicinarsi dell’inverno “c’è la percezione di come la situazione stia precipitando”. 

Tutti i Paesi partecipanti sono d’accordo sulle vedute e ad agire: “Ho cercato di sottolinear questo argomento in massima enfasi – ha spiegato Draghi – C’è l’accordo, una convergenza di vedute, una grande disponibilità ad agire. Si è parlato della necessità di riuscire ad arrivare ad una posizione unificata. Questa convergenza si è tradotta in un mandato alle Nazioni Unito come coordinamento ad agire direttamente”. 

Mario Draghi (Getty Images)

Bisogna intervenire contro il collasso economico dell’Afghanistan, intervenire per salvare quel poco che è rimasto del sistema bancario perché senza il sistema bancario diventa impossibile mandare gli aiuti. La presidente della Commissione Ue, Ursula Von Der Leyen, ha annunciato uno stanziamento di un miliardo di dollari”, mentre gli Usa “un ulteriore stanziamento di 300 milioni di dollari per rispondere all’emergenza umanitaria”. 

Il tema dei diritti delle donne in Afghanistan arriva al G20

Come ha affermato Draghi, durante il summit del G20 “si è sottolineata la necessità di rispettare il diritto delle donne affinché non si torni indietro di vent’anni. Su questo aspetto c’è consenso unanime”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gabby Petito è stata strangolata: i dettagli sulla morte dell’influencer

I Paesi del G20 chiederanno all’Afghanistan “la possibilità per le Nazioni Unite e per i Paesi di poter entrare ed uscire, insomma libertà di movimento”, dice ancora Draghi, che ritiene che questo G20 sia stato un successo.