Meteo, Italia stabile ma è solo un’illusione: preparate i cappotti

Meteo, Italia stabile ma è solo un’illusione: preparate i cappotti. Da metà settimana venti freddi dal Nord Europa e minime in picchiata

Una piccola tregua prima della nuova tempesta e dell’annuncio vero di un inverno che bussa alle nostre porte. Le previsioni meteo per martedì 12 ottobre confermano che sarà una giornata di eccezioni perché quasi generalmente il tempo sarà stabile e poco perturbato.

Meteo temporali
Nuovo maltempo in arrivo su parte della penisola italiana (via Pixabay)

Solo un’illusone però perché già dai giorni successivi, in particolare tra mercoledì e giovedì un’ondata di freddo raggiungerà l’Italia. Il tempo peggiorerà in fretta a partire dal Nordest ma anche le regioni del Sud e quelle adriatiche saranno colpite. In arrivo piogge, temporali e nubifragi su molte zone.

Tutto questo significa soprattutto un abbassamento delle minime che in alcune città come Miano, Torino e Bologna potranno scendere in picchiata toccando anche 3-4 gradi. Colpa soprattutto dei venti freddi in arrivo dal Nord Europa che porteranno anche la neve in particolare sugli Appennini a quote relativamente basse, come 1200-1300 metri .

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo, ancora piogge e prima neve in montagna: arriva l’affondo polare

Meteo, Italia stabile ma è solo un’illusione: il dettaglio per la giornata di oggi

Andiamo nel dettaglio a vedere quello che suggeriscono le previsioni meteo nelle varie zone d’Italia per oggi. Cominciamo con il Nord che sarà generalmente interessato da  tempo stabile e in generale soleggiato.

Meteo anticiclone
Stabilità sull’Italia per martedì 12 ottobree (via Pixabay)

Il cielo si presenterà nuvoloso o comunque coperto nelle ore del giorno solo sul basso Piemonte e sulla Liguria con alcuni deboli piogge e rovesci in questa regione, ma in rapido miglioramento. Piogge isolate nei settori alpini, cielo poco nuvoloso o velato sulle altre zone, con massime tra 16 e 20 gradi e possibilità di isolate nebbie al mattino.

Stabilità generale anche al Centro e sulla Sardegna, con rari annuvolamenti ma senza piogge. Alternanza tra cielo velato e schiarite sulle altre regioni, con nubi compatte sui rilievi abruzzesi e del basso Lazio che potrebbero provocare deboli piogge. Massime in questo caso tra 17 e 21 gradi.

Infine nelle regioni meridionali maggiore instabilità con piogge isolate su Puglia, Molise,  ma anche Calabria meridionale tirrenica e Sicilia settentrionale. Sulle altre zone,  variabile con alternanza di sole e nuvole, per massime comprese tra 16 e 22 gradi.