Anticipazioni I Bastardi di Pizzofalcone: il matrimonio finisce in una pozza di sangue

Una nuova puntata de I Bastardi di Pizzofalcone sarà in onda stasera su Rai Uno: le anticipazioni del quarto episodio

I bastardi di Pizzofalcone 3, annuncio incredibile
I bastardi di Pizzofalcone 3 (foto Ray Play).

Il commissariato dell’ispettore Giuseppe Lojacono è pronto a tornare in scena con la quarta puntata dell’amatissima serie TV di Rai Uno, I Bastardi di Pizzofalcone. Giunta alla sua terza edizione, la serie TV ispirata ai romanzi di Maurizio De Giovanni raccolgono gran bei ascolti di lunedì in lunedì: la settimana scorsa in cui è andato eccezionalmente in onda domenica 3 ottobre, sono stati in 3.994.000 gli spettatori pari al 19.13% di share che hanno scelto di seguire le vicissitudini del commissariato partenopeo.

LEGGI ANCHE > > > Uomini e Donne, duro attacco a Gemma Galgani: “Invidiosa della mia bellezza”

NON PERDERTI > > > GF Vip 6, durissimo attacco di Manuel a Lulù: spettatori atterriti – VIDEO

LEGGI ANCHE > > > Al Bano alla fine ha detto sì: un corteggiamento durato per 15 anni

Anticipazioni quarta puntata I Bastardi di Pizzofalcone 3

I bastardi di Pizzofalcone: l'ispettore Lojacono parla con i suoi uomini (foto Rai).
I bastardi di Pizzofalcone: l’ispettore Lojacono parla con i suoi uomini (foto Rai).

La quarta puntata de I Bastardi di Pizzofalcone dal titolo Nozze si apre con il matrimonio tra Francesca Valletta e Giovanni Pesacane, due coniugi appartenenti a due fazioni camorristiche differenti. La loro unione avrebbe dovuto portare pace alle faide durate per anni, ma si rivelerà essere un matrimonio rosso sangue. Le nozze, infatti, dureranno ben poco perché la giovane sposa, Francesca, viene trovata morta con indosso ancora l’abito nunziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Pippo Baudo, clamoroso ritorno in prima serata: succederà molto presto

La morte della giovane sposina non porterà altro che nuove tensioni all’interno dei due clan: starà al commissariato dell’ispettore Lojacono scongiurare il peggio e limitare i danni al minimo possibile. Gli uomini del commissariato partenopeo sanno di fare una corsa contro il tempo per agire più in fretta dell’organizzazione criminale di cui i due giovani sposi facevano parte.