Antonella Clerici racconta il dramma: “Ho provato ogni cura”

Un difficile momento da affrontare, Antonella Clerici ne ha parlato a viso aperto e senza peli sulla lingua

Antonella Clerici
(@Twitter)

Antonella Clerici ha dovuto affrontare il cambiamento cui tutte le donne, prima o poi, devono far fronte. Per chiunque, infatti, il momento della menopausa è molto delicato e ci sono donne che riescono ad affrontarla con meno agio, rispetto ad altre. Anche la conduttrice lombarda si è ritrovata, da un giorno all’altro, ad affrontare una questione così particolare.

LEGGI ANCHE > > > Al Bano alla fine ha detto sì: un corteggiamento durato per 15 anni

NON PERDERTI > > > Pippo Baudo, clamoroso ritorno in prima serata: succederà molto presto

La Clerici, tuttavia, non è riuscita da subito ad affrontare la menopausa ed ha vissuto momenti di grande sconforto che l’hanno portata a consultare degli specialisti.

LEGGI ANCHE > > > Sanremo 2022, Amadeus tenta il colpaccio: nomi pazzeschi in gara

Antonella Clerici come ha affrontato la menopausa: parole dure

Antonella Clerici, è accaduto mentre era in macchina
Antonella Clerici durante È sempre mezzogiorno (Getty Images)

Ad Ok Salute e Benessere, Antonella Clerici ha raccontato del suo periodo no: “Era ottobre 2017 e all’improvviso il ciclo mestruale si è interrotto. Mi sono detta, all’inizio, ‘che figata, non ho più la scocciatura delle mestruazioni, niente più mal di pancia, antidolorifici’. E invece avrei preferito avere quelle scocciature il più a lungo possibile. Perché diciamolo: la menopausa è una grande rottura di scatole”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Uomini e Donne, ex tronista spiazza tutti: la rivelazione è davvero assurda!

Come per ogni donna, il sollievo iniziale è stato un’illusione perché subito dopo sono cominciati i primi disagi: “Sicuramente il primo è quello delle vampate, avevo sempre caldo. Poi il cambiamento del corpo, uno degli effetti collaterali più destabilizzanti. Improvvisamente ero diventata spessa; non grassa, spessa. La pelle era diversa e non era una questione di peso o ritenzione idrica: ero proprio grossa”.