Regina Elisabetta, ‘cercasi personale a palazzo’: stipendio e posizioni aperte

A Buckingham Palace è tempo di reclutare nuove figure per diversi ruoli. La Regina Elisabetta dirama l’annuncio.

Regina Elisabetta, decisione che sorprende tutti
Regina Elisabetta (@ Getty Images)

La Regina Elisabetta ha fatto diramare l’annuncio e immediatamente la notizia ha fatto il giro del mondo. Sua Maestà ha bisogno di personale ed è pronta a offrire interessanti contratti di lavoro per diverse posizioni lavorative. Le prime figure richieste sono quelle abili nelle arti culinarie.

La prima posizione aperta è quella del ruolo di Demi Chef de Partie. A palazzo sono alla ricerca di un “pasticciere ambizioso” con almeno un paio di anni di esperienza, che sappia creare una gamma di sfiziose ed eleganti delizie culinarie per le centinaia di banchetti, ricevimenti e pranzi ospitati dalla famiglia reale ogni anno.

“Preparerai diversi menu per una vasta gamma di eventi, sviluppando nuove competenze che ti aiuteranno a fare il passo successivo nella tua carriera” – si legge nell’annuncio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Vittorio Brumotti, aggressione choc da parte di almeno 10 persone: le sue condizioni – VIDEO

Regina Elisabetta, ‘cercasi personale a palazzo’: stipendio e posizioni aperte

Regina Elisabetta, grande sorpresa nella Royal Family
Regina Elisabetta (@Getty Images)

Lontano dalle cucine, ci sono anche posizioni aperte come autista di camion di consegne con sede a Windsor Great Park, una superficie che si estende su 4.800 acri a sud del Castello di Windsor. Per questo ruolo viene offerto uno stipendio iniziale di 20.500 sterline (circa 24.000 euro) all’anno con la responsabilità di trasportare gli articoli al dettaglio del Royal Collection Trust.

La Regina è alla ricerca anche di un data analyst, un assistente ai servizi per i visitatori, un assistente alle vendite e un giardiniere, che avrà il compito di curare i terreni del Castello di Windsor e le aree circostanti secondo i più alti standard estetici per conservare la ricca biodiversità dei giardini.