Donnarumma, choc a Milano: gesto davvero sconvolgente

Donnarumma, choc a Milano: gesto davvero sconvolgente. Il portiere del Psg ritroverà il pubblico di San Siro nella sfida dell’Italia con la Spagna

Donnarumma
Gigio Donnarumma (Foto: Getty)

Questa sera andrà in scena la semifinale di Nations League tra Italia e Spagna. La Nazionale di Roberto Mancini, campione d’Europa in carica torna in campo davanti al proprio pubblico per cercare di portare a casa un altro trofeo continentale. Di fronte ci sarà la squadra di Luis Enrique, avversaria anche nel penultimo atto di Wembley. Ad affiancare gli azzurri ci saranno 40mila spettatori sugli spalti di San Siro, un numero mai così alto dai tempi pre-pandemia. L’Italia ospita la fase finale della Nations League tra Milano e Torino e vivrà sempre a San Siro l’ultimo atto della competizione, domenica sera. Quella delle 20.45 sarà una gara particolare specialmente per Gigio Donnarumma, che torna davanti al suo ex pubblico a distanza di qualche mese.

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo, lutto tremendo: “Nulla può cancellare il dolore”

LEGGI ANCHE >>> Vlahovic cambia squadra: l’attaccante dice addio alla Fiorentina

Donnarumma, choc a Milano: striscione durissimo contro il portiere della Nazionale

Striscione Donnarumma
Striscione contro Donnarumma a Milano (Foto: Facebook)

La scorsa estate, il giovane estremo difensore aveva salutato il Milan per sposare il progetto del Psg. Il suo agente Mino Raiola aveva rifiutato tutte le proposte di prolungamento di contratto, arrivando a parametro zero e prendendo il volo per Parigi. La cosa non è andata giù all’ambiente Milan, soprattutto alla frangia più calda del pubblico rossonero. Il match con la Spagna potrebbe segnare anche l’opportunità di uno sfogo per gli innamorati feriti. Donnarumma ha provato a mettere le mani avanti in conferenza stampa, parlando di un affetto particolare nei confronti del ‘Diavolo‘ e della speranza di non essere fischiato in campo. Tutti uniti per la Nazionale, lasciando da parte i trascorsi del club. A quanto pare, però, l’appello non è stato accolto dai fan, che hanno realizzato uno striscione piuttosto indicativo di quello che sarà il clima per il numero 1.

Su un ponte vicino all’albergo dove risiedono gli Azzurri è stata esposta una scritta piuttosto evocativa, che lascia poco spazio all’immaginazione. Vedremo se ci sarà un seguito anche dopo il fischio iniziale sul rettangolo verde. I milanisti non hanno perdonato Gigio.