GF Vip 6: “Sono state uccise e bruciate”. La confessione lascia tutti in lacrime

All’interno della casa del GF Vip 6 una confessione ha lasciato tutti attoniti e in lacrime.

GF Vip 6
GF Vip 6 (foto: Facebook)

Ieri è andato in onda l’appuntamento serale del GF Vip. Sono stati diversi gli episodi salienti della puntata. Il primo momento emozionante è stata la lettera scritta dalla ex fidanzata di Manuel che ha commosso tutti. Dopo è stato il turno di Francesca Cipriani. Alla showgirl Alfonso Signorini ha deciso di fare un regalo speciale. Con tanto di bodyguard, il cui lavoro era quello di contenere l’euforia della ex Pupa, il fidanzato di Francesca è andato nella casa per tranquillizzarla e per smentire le voci del possibile flirt con Soleil Sorge. “Sono qui per te” ripeteva sempre. “Ti aspetto fuori”. Un momento dolce a cui ha fatto seguito un altro strappalacrime.

GF Vip 6: “Sono state uccise e bruciate”. La confessione lascia tutti in lacrime

GF Vip 6, polemiche nella casa
Ainett (Instagram)

Ainett Stephens ha una storia travagliata alle spalle. Lei è nata in Venezuela ed è arrivata in Italia quando aveva 19 anni. Prima di affermarsi nel mondo dello spettacolo e come la Gatta Nera che tutti conosciamo, Ainett ha affrontato un periodo buio, segnato dalla morte prematura della madre e della sorella.

“Ero una ragazza piena di sogni, avevo 19 anni quando sono arrivata in Italia. Ma non sono mancati alti e bassi”. La modella in modo particolare allude all’episodio tragico avvenuto nel 2004, quando ha perso la madre e la sorella maggiore.

“Purtroppo nel 2004 poco prima del Natale sono venute a mancare entrambe, io ero in Italia. Il 17 dicembre è arrivata una chiamata, mia madre mi aveva detto che sarebbe arrivata, ma lei e mia sorella sono scomparse nel nulla. Si dice che siano state uccise e bruciate”.