Pillola anti Covid, negli Stati Uniti pronta la richiesta: come funziona?

Pillola anti Covid, negli Stati Uniti pronta la richiesta per l’autorizzazione all’uso nei pazienti: come funziona e quali rischi riduce?

umbria Pillola abortiva
Getty Images)

“I risultati sono impressionanti”. Non è un aggettivo scientifico, ma rende bene l’idea di quello che ci aspetta anche perché a pronunciare queste parole è stato il noto virologo americano Anthony Fauci. Parla  del nuovo farmaco messo a punto nei laboratori della Casa farmaceutica Merck Sharp & Dohme (MSD) insieme con la Ridgeback Biotherapeutics: una pillola anti Covid che potrebbe rivoluzionare le cure.

Un farmaco che non ha ancora un nome per la commercializzazione, ma ha già una base scientifica. Si tratta della pillola antivirale Molnupiravir per il trattamento del Covid, per la quale l’azienda chiederà presi  l’autorizzazione all’uso in emergenza sia alla Fda americana che agli altri enti regolatori in tutto il mondo.

Intanto però ci sono i risultati della sperimentazione, decisamente incoraggianti. Lo studio clinico, ormai in fase avanzata, conferma che il farmaco ha ridotto della metà il rischio di ospedalizzazione e morte nbei soggetti colpiti dal virus. In particolare nella fase 3 della ricerca, nessuno dei 775 pazienti che avevano ricevuto il farmaco era morto durante i primi 29 giorni di studio, a confronto degli agli otto che avevano ricevuto il placebo. Il dosaggio è una pillola due volte al giorno per cinque giorni a pazienti con diagnosi di Covid-19 recente.

Vaccino Covid Usa Fauci
Anthony Fauci (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccini, cala la mortalità nelle Rsa ma l’ISS avvisa: “Terza dose necessaria”

Pillola anti Covid, ecco come funziona e come può essere utuilizzato

Ma come funziona il Molnupiravir? In pratica si inserisce in un filamento di Rna virale di recente formazione, impedendogli di crescere e di replicarsi. E tutti i dati preclinici e clinici  riscontrati fino ad oggi hanno dimostrato come il farmaco sia attivo nei confronti della maggior parte delle più comuni varianti di Covid.

Covid-19 malati
(Getty Imagdes)

Secondo gli esperti, il Molnupiravir così come altri agenti ad azione diretta potranno anche essere combinati inserendoli cocktail terapeutici. Lo stesso metodo con il quale oggi sono già trattate malattie virali come l’epatite C e l’HIV. La ricerca, fin dallo scoppio della andemia, ha lavorato su due filoni: il vaccino ma anche un farmaco prale per la cura che adesso sta dando risposte importanti.