Netflix, Squid Game da record: segreti e curiosità sul fenomeno mondiale

È la serie TV di cui tutti parlano, un capolavoro di Netflix destinato a battere ogni record. Ecco cosa c’è da sapere su Squid Game

netflix
Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo show di Netflix Squid Game (Getty Images)

456 persone protagoniste di un gioco malato, con in palio 34 milioni di euro. Squid Game è la serie TV del momento e, dal suo ingresso nel catalogo di Netflix, ha tenuto incollate allo schermo milioni di spettatori in tutto il mondo. Un successo destinato a sbaragliare ogni record, come meglio non si poteva fare.

Ambientato in Corea del Sud, lo show vede come protagonista Seong Gi-hun, un uomo la cui vita è allo sbando. Un giorno viene avvicinato da un uomo, che lo invita a partecipare ad un gioco e poi gli fornisce un biglietto da visita. Una volta giunto nella location misteriosa, il personaggio scopre che – oltre a lui – altre 455 persone hanno deciso di giocare. 46.500.000.000 won in palio, ma di mezzo ci sono giochi sempre più letali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Netflix, ora sono guai: è stata chiamata in causa per un motivo assurdo

Squid Game, segreti e curiosità sulla serie TV Netflix

L’idea di Squid Game è nata ben 13 anni fa, come spiegato dal regista: “Nel 2008 avevo debuttato da poco. Frequentavo negozi di fumetti e, leggendone molti, pensai di scrivere una storie simile a questa e nel 2009 completai la sceneggiatura“. Sono nel 2019 Squid Game diventa però realtà, grazie al supporto di Netflix che: “Non ci ha imposto alcun limite“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Fortnite sta morendo? Gli ultimi dati sul battle royale parlano chiaro

Degni di nota anche i luoghi nello show, ricreati per far sì che: “Gli spettatori pensassero alle intenzioni nascoste di Squid Game, come abbiamo fatto noi” ha spiegato la direttrice artistica Chae Kyoung-sun. Ma qual è il vero significato della serie TV? Come si può notare, vengono messe in evidenza le diseguaglianze sociali della nostra società. Altro tema quello del denaro, ago della bilancia per misurare la libertà di una persona.

C’è un’altra curiosità che in molti non conoscevano. Avete presente il numero di telefono scritto sul biglietto da visita che il protagonista riceve nel primo episodio? Esiste veramente, ed appartiene ad un 40enne che vive nella provincia di Gyeonggi, in Corea! Quest’ultimo ha raccontato di ricevere fino a 4.000 chiamate al giorno, e non vuole cambiare scheda telefonica. Per questo, Netflix starebbe pensando ad una soluzione alternativa.