Michael Schumacher, l’annuncio spiazza tutti: ora non ci sono più dubbi

Un nuovo annuncio su Michael Schumacher spiazza tutti gli amanti dello sport: adesso non c’è più alcun dubbio

Michael Schumacher e Valentino Rossi
Michael Schumacher e Valentino Rossi (@GettyImages)

Michael Schumacher e Valentino Rossi sono due autisti che hanno fatto sognare gli italiani. Uno per la Formula 1 e l’altro per la Moto GP hanno entrambi regalato anni d’oro all’Italia con premiazioni e grandi riconoscimenti in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE > > > Antonio Conte si avvicina alla panchina di una grande: l’esonero è a un passo!

NON PERDERTI > > > Andre Agassi, lutto improvviso per il celebre tennista: fan sconvolti

Ad oggi, entrambi non corrono più, chi per un motivo, chi per un altro. Se nel 2012 il pilota tedesco ha detto il suo addio alle macchine a 43 anni, soltanto quest’estate il motociclista emiliano ha deciso di appendere il casco al chiodo a 42 anni.

LEGGI ANCHE > > > Morte Maradona, il gesto commovente degli ex compagni: “Mister, è morto”

Michael Schumacher, Valentino Rossi: “Non farò come lui”

Michael Schumacher e Valentino Rossi
Michael Schumacher e Valentino Rossi (@GettyImages)

Il motociclista emiliano si è raccontato in un’intervista a SKY in cui ha ammesso: “Sono lento e non so perché. Qui nel 2019 mi sono giocato la vittoria con Rins, mi trovavo meglio a guidare. Ora faccio più fatica e sono più in difficoltà con la moto, facevo anche le curve più veloci. Non tornerò dal ritiro come ha fatto Schumacher. Ho cercato di correre fino a quando ne avevo, quindi non penso che tornerò”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Ibrahimovic non si ferma al calcio, nasce la sua gomma: di cosa si tratta

Quel tracciato di Austin resta comunque un rammarico per Valentino Rossi che ha continuato: “Anche in safety commission abbiamo parlato tanto di Austin, è una pista che piace a tutti ma che ha il problema di buche. Ci avevano assicurato che avrebbero risolto e anche parlando di questo argomento qualche mese fa, sembrava avessero risolto. Invece la realtà è che è peggio del 2019”.