Stadi, cinema, teatri e musei: il Cts pronto a riaprire quasi tutto

Stadi, cinema, teatri e musei: il Cts ha espresso il suo parere ed è pronto a riaprire quasi tutto. La palla passa ora al governo

green pass
Stadi, cinema, teatri e musei: tutto aperto con il Green pass (Getty Images)

Tutti di nuovo dentro, o quasi, ma è la vittoria della cultura e dello sport. Perché il Cts, anticipando il termine del 30 settembre fissato con il governo, ha espresso le sue valutazioni sulle aperture di molti luoghi aggregativi in Italia. Ed è favorevole, seppure con alcune minime limitazioni.

Un parere che, come ben sappiamo, fino ad oggi è stato vincolante per tutte le decisioni del governo. E quindi nella prossima riunione del consiglio dei ministri, il 29 settembre, arriverà un generale via libera per stadi e palazzetti dello sport, oltre che cinema, teatri, arene e musei.

La regola generale non cambia: l’accesso sarà garantito soltanto a chi è munito di Green Pass, non importa con quali modalità ne sia in possesso (se con vaccinazione o con  tampone negativo). I controlli spetteranno ai responsabili dei singoli luoghi, senza nessuna deroga

Come spiega il Cts in una nota firmata dal suo portavoce il professor Brusaferro, “ritiene si possa procedere con graduali riaperture degli accessi di persone munite di green pass agli eventi sportivi. In particolare ritiene possibile prevedere un aumento della capienza massima delle strutture all’aperto al 75% e per quelle al chiuso al 50% in zona bianca”. Fino ad oggi invece il limite era 50% all’aperto e 25% al chiuso.

Calciomercato Inter
Stadi, arrivano le aperture da parte del Cts (Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terza dose del vaccino, l’Italia è pronta: come funziona il piano Figliuolo

Stadi, cinema, teatri e musei: cosa cambierà da questa settimana in Italia

Aperture ancora maggiori per gli eventi culturali, come chiedeva da tempo anche il ministro Franceschini. In questo caso via libera per un aumento della capienza massima delle strutture al 100% all’aperto e all’80% al chiuso, sempre in zona bianca. Un’indicazione che potrà essere modificata nel prossimo mese.

Apertura teatri marzo
Covid, i teatri riaprono quasi totalmente (Getty Images)

Anche qui, controllo del Green pass all’ingresso e uso delle mascherine chirurgiche in ogni fase degli eventi. Il Cts raccomanda di “garantire l’organizzazione dei flussi per favorire il distanziamento interpersonale in ogni fase con l’eccezione dei nuclei conviventi”. Per ora quindi unici eventi non rivisti, perché nemmeno riesaminati, i casi delle discoteche al chiuso.