Claudia Koll, racconto agghiacciante: “Sono stata aggredita fisicamente dal diavolo”

Quanto raccontato da Claudia Koll ha del surreale, ma l’attrice romana giura di aver vissuto dei momenti di grande paura

Claudia Koll
(@GettyImages)

Questa sera, martedì 28 ottobre, su Rai Uno andrà in onda l’intervista realizzata da Pierluigi Diaco nel programma Ti Sento a Claudia Koll. Il suo racconto è molto forte, sembrerebbe surreale, ma molto provata l’attrice romana ha confessato di aver avuto un contatto col diavolo.

LEGGI ANCHE > > > Grande Fratello Vip 6, la novità non piace a nessuno: terremoto in casa

NON PERDERTI > > > Giulia Salemi e Cristiano Malgioglio, confessione inaspettata: “Non sta bene”

Claudia Koll ha parlato apertamente del suo rapporto con la fede e di questo incontro mistico: “Io sono stata aggredita fisicamente, questo sì. Mi è salito sul corpo e mi ha stritolata e mi ha detto che era la morte, che era venuta per uccidermi. Quindi era uno spirito, non l’ho visto, lo spirito non si vede. Però si sente e ho sentito anche l’odio che ha nei confronti dell’uomo e del corpo dell’uomo, l’accanimento che ha”.

LEGGI ANCHE > > >  Temptation Island, la notizia ha sconvolto tutti: amatissima coppia si dice addio

Claudia Koll, il drammatico racconto: “Dio mi ha aiutata”

Claudia Koll
(@Twitter)

È proprio grazie alla sua immensa fede che Claudia Koll è riuscita a salvarsi. Stando alle sue parole, infatti: “E in quel momento io penso sia stato Dio stesso ad aiutarmi, perché ricordai di un film che avevo visto da ragazzina, appunto i primi film da adolescente quando andavo al cinema, e vidi ‘L’esorcista’. Mi ricordai che il sacerdote teneva fra le mani il crocefisso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Marco Liorni scosso dal terribile lutto: l’annuncio sui social

Un po’ cinematografico, un po’ presa dalla disperazione, l’attrice romana ha raccontato di aver emulato il noto film horror: “Presi il crocefisso fra le mani e gridai il Padre Nostro. Io penso che mi ha ispirato Dio perché nel Padre Nostro noi diciamo ‘Liberaci dal Male'”.