Royal Family, clamorosa decisione spiazza tutti: c’entra il principe Harry

Royal Family, nuovo progetto per il principe Harry: affare da milioni di dollari. Il duca del Sussex ha chiuso un’importante partnership

Principe Harry
Principe Harry (Foto: Getty)

Le iniziative economiche del principe Harry sono in continuo divenire. Il duca del Sussex, dopo aver rinunciato ai suoi doveri reali, si è rimboccato le maniche negli Stati Uniti e, insieme alla moglie Meghan, sta portando avanti diversi progetti. Le sponsorizzazioni con Spotify e Netflix sono ormai abbastanza datate, fruttando parecchi milioni e un’ottima visibilità. A queste è seguito anche l’accordo con la Penguin Random House, una delle casi editrici più famose del mondo, per la pubblicazione di quattro libri nei prossimi anni (uno firmato dalla Markle). E’ notizia di queste ore un altro accordo piuttosto importante che vedrà coinvolto il secondogenito di Carlo e Diana. Si tratta di una partnership con il gruppo Google. 

Travalyst, il progetto globale di viaggio sostenibile lanciato dal principe Harry nel 2019, ha appena ottenuto l’appoggio del colosso del web. La missione di Travalyst è rendere sempre più facile e comodo viaggiare in giro per il mondo (ovviamente Covid permettendo).

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, la Regina Elisabetta è categorica: permesso negato

LEGGI ANCHE >>> Royal Family, la vittoria di Harry e Meghan: possono finalmente esultare

Royal Family, nuovo progetto per il principe Harry: una partnership con Google

Google
Google (Foto: Getty)

Per fare ciò, l’organizzazione no-profit indipendente con sede nel Regno Unito, si abbina ai principali attori del settore dei viaggi. La sua partnership con Google, ha affermato il CEO del marchio, aiuterà le persone a fare scelte più consapevoli sui viaggi sostenibili.

Sally Davey, CEO di Travalyst, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di continuare la nostra impresa con Google al nostro fianco, offrendo questa opportunità unica di creare un cambiamento positivo e innovativo per i viaggi”. Dietro al progetto del duca ci sono colossi del turismo come Booking.com, Skyscanner, Trip.com Group, Tripadvisor e la società di servizi finanziari Visa. L’unica speranza da parte dei diretti interessati è che la pandemia possa mollare a breve la propria presa, per consentire una ripartenza degli spostamenti internazionali. Nel programma di Travalyst il 2022 dovrebbe essere il momento del rilancio definitivo. Lo attendiamo tutti con ansia.