Napoli, riconsegnato il Gratta&Vinci rubato: la proprietaria può incassare 500mila euro

Secondo la Procura la situazione è chiara: la donna sarebbe stata vittima di Gaetano Scutellaro, reo di averle sottratto il biglietto vincente.

L’anziana signora vincitrice del Gratta & Vinci da 500mila euro potrà incassare i suoi soldi. Dopo il dissequestro disposto dalla Procura di Napoli, il direttore generale dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, ha incaricato il dirigente dell’Ufficio Giochi numerici e Lotteria, di recarsi alla caserma dei carabinieri di Latina per acquisire formalmente il biglietto vincente ed autorizzare il concessionario Lotterie Nazionali Srl ad avviare l’iter per l’invio del bonifico.

LEGGI ANCHE: Gratta e Vinci rubato a Napoli, l’intervista-scoop di iNews24 al tabaccaio ripresa da tutti i notiziari

Secondo la Procura la situazione è chiara: la donna sarebbe stata vittima di Gaetano Scutellaro, reo di averle sottratto il biglietto vincente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gratta e Vinci rubato a Napoli: fermato Gaetano Scutellaro e sequestrato il biglietto vincente

Il direttore Minenna, scrive Repubblica, ha espresso “viva soddisfazione” per il lieto fine della vicenda. “La collaborazione istituzionale tra l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, i carabinieri e l’autorità giudiziaria, nonché il concessionario Lotterie Nazionali Srl, ha prodotto un risultato eccellente e sono particolarmente felice per la signora napoletana, acquirente del biglietto, che in questi giorni è entrata nel cuore di tutti noi”.