Ilary Blasi in tv, Pier Silvio Berlusconi infuriato: parte la querela?

Ilary Blasi in tv con il suo nuovo programma, Pier Silvio Berlusconi infuriato: parte la querela per un accordo mancato?

Ilary Blasi, nuove rivelazioni prima del debutto
Ilary Blasi (Instagram)

La nuova stagione in tv ha portato al ritorno di programmi ben conosciuti ma anche ad attesissimi debutti. Come quello di ‘Star in the Stars‘, il nuovo talent di Canale 5 in prima serata ogni giovedì condotto da Ilary Blasi. La prima puntata dello show ha fatto registrare ascolti piuttosto modesti, non arrivando nemmeno a 2 milioni di spettatori, ed è stata battuta nettamente dalla fiction di Rai Uno ‘Sorelle per sempre’.

Ma non è tanto questo che ha fatto arrabbiare Pier Silvio Berlusconi, che secondo Dagospia è letteralmente inviperito, quanto quello che è successo in studio nella prima puntata. Mediaset crede nel programma al punto che non ha ceduto alle polemiche delle ultime settimane per un format molto simile a quello de ‘Il cantante mascherato’ e ‘Tale e Quale show’. Ma esistono dei limiti che sono stati superati e qualcuno dovrà dare delle risposte.

Piersilvio Berlusconi
Piersilvio Berlusconi (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Da grande, il programma di Cattelan non convince il pubblico Rai: cambiamenti in vista

Ilary Blasi in tv, scatta l’ira di Pier Silvio Berlusconi: ecco chi è finito nel mirino e perché

Secondo Dagospia, sarebbe bastata la prima puntata di Star in the Stars per far cambiare idea a Mediaset e in particolare al figlio di Silvio Berlusconi. Nel suo mirino un obiettivi preciso, che non c’entra nulla con la conduzione di Ilary Blasi, con i giurati presenti in studio e nemmeno con i concorrenti del talent.

Piuttosto la pietra dello scandalo sarebbe il programma in sé che è prodotto da Banijay.  Ed è proprio la società dei fratelli Bassetti al centro delle polemiche, tanto che sarebbe stata minacciata di querele da parte di Mediaset che potrebbe chiedere i danno per truffa.

Star in the Star, spunta fuori il nome del primo concorrente?
(Instagram)

Parole grosse ma anche un’accusa ben precisa. Nel contratto sarebbe stato chiaramente specificato che i concorrenti, sosia di cantanti famosissimi, dovevano essere simili a loro anzitutto fisicamente. Una somiglianza perfetta che invece tutti gli spettatori, compreso Pier Silvio Berlusconi, non hanno visto. Da qui la richiesta di dare una sterzata già dalla seconda puntata, pena la richiesta danni. Ma i tempi, per un programma settimanale come quello, sono davvero strettissimi.