Denise Pipitone, una verità nelle intercettazioni? Tutto quello che non torna

0

Denise Pipitone, una verità nelle intercettazioni? Tutto quello che non torna in 17 anni di silenzi e piste senza un riscontro effettivo

Una parte fondamentale nell’inchiesta sulla scomparsa di Denis Pipitone è legata al materiale raccolto nelle intercettazioni. Tutte agli atti delle indagini e del processi che ha visto coinvolte Jessica Pulizzi e la madre, Anna Corona, assolte in via definitiva per insufficienza di prove.

(Screenshot Rai Play)

Questo dice il tribunale e solo questo conta anche se nelle parole pronunciate dalle due donne e da altri attori reali o presunti della vicenda c’è forse une verità finora mai emersa. Così il portale LiveSicilia, ha raccolto le più significative, a cominciare da una frase ritenuta da molti emblematica. “Quando ero con Alice ho preso e a casa gliel’ho portata”, disse Jessica alla madre mentre erano in commissariato.

Ma cosa avesse portato, nessuno l’ha mai saputo. Supporre che potesse trattarsi di Denise era lecito, ma nessuno ha mai trovato un collegamento ed è ancora così a 17 anni di distanza. Dubbi all’inizio però ne aveva anche Anna Corona che in commissariato, lontano dagli agenti, chiese più volte alla figlia se in qualche modo fosse coinvolta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Denise Pipitone, l’avvocato smentisce tutti: “Attenti al bluff!” – FOTO

Denise Pipitone, le parole di Jessica Pulizzi che non hanno mai convinto fino in fondo

Il dialogo tra le due donne era stato serrato. Ma alle domande di Anna, Jessica aveva sempre risposto di no. Come quando le era stato chiesto se fosse “passata da questa maledetta strada”, se avesse visto la bambina, se le avesse parlato: “Non ci ho parlato mai no, non solo quel giorno”. E quindi “sei a posto con la tua coscienza?”. “Sì, nemmeno queste domande tu mi dovresti fare”.

Anna Corina e Jessica Pulizzi (Screenshot Rete 4)

E poi c’è un’altra intercettazione, fra Jessica e il suo ex fidanzato Fabrizio (che aveva frequentato fino al 2003), registrata tre mesi dopo la sparizione di Denise. L’aveva fatta ascoltare ‘Chi l’ha visto?’ lo scorso giugno. Lui le chiede : “Ce l’ammazzasti a chidda?”, cioé “L’hai ammazzata quella?”. La ragazza ha sempre dichiarato che stessero parlando di ad alcune galline presenti nel casolare in cui si erano incontrati. Ma in realtà la frase era stata pronunciata ancora prima che entrassero. Altro mistero, insomma.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui