Sanremo, clamoroso sfogo di un ex vincitore: “Basta, dovete ascoltarci”

0

Sanremo, clamoroso sfogo di un ex vincitore che si lamenta per la situazione attuale e non giustifica i ritardi: “Basta, dovete ascoltarci”

Era tutto pronto per uno dei tour musicali più attesi dell’anno e invece all’improvviso di fermato tutto. Le attuali norme anti Covid per i concerti non permettono di fare fino in fondo quello che era stato organizzato e così Mahmood deve fermarsi.

(Instagram)

Stop alle date in Italia e in Europa, ma non senza uno sfogo polemico e comprensibile, affidato ai social. L’ex vincitore di Sanremo non capisce come, a quasi due anni dallo scoppio della pandemia, in settore della musica e dello spettacolo sia sostanzialmente fermo al palo

“Oggi mi ritrovo a spostare le date del tour per la terza volta e come me moltissimi mie colleghi e colleghe saranno obbligati a farlo. Ciò che differenzia questi spostamento dai precedenti è che oggi abbiamo a disposizione degli strumenti che permetterebbero di potere fare i concerti in sicurezza: i green pass. Guardo fuori dall’Italia e vedo che si può fare, evidentemente quando ci sono la volontà e l’attenzione verso un settore, le soluzioni si trovano”.

Mahmood si sente abbandonato dalle istituzioni. “Ci sentiamo soli, non considerati da uno Stato la cui maggior parte dei rappresentanti pensa solo a litigare sui social e a creare continuamente fazioni avverse tra le persone. Adesso è arrivato il momento di ascoltarci. E’ davvero giunto il turno dei nostri diritti: abbiamo il diritto di tornare a fare il nostro mestiere e chi ci segue ha il diritto di tornare a riempire la propria vita di arte, cultura e intrattenimento. Abbiamo il diritto di essere ascoltati”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mahmood (@mahmood)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sanremo, clamorosa decisione della Rai: non si era mai visto prima

Sanremo, clamoroso sfogo di un ex vincitore: ecco le nuove date del suo tour musicale

Le date del tour di Mahmood tra Italia e resto d’Europa quindi non partiranno a  novembre 2021, ma direttamente nel 2022. In ogni caso i biglietti già acquistati saranno validi per  per le nuove date corrispondenti.

Il via sabato 23 aprile al Bataclan di Parigi (recupero del 17/12/2021), poi lunedì 25 aprile al De Roma di Anversa (recupero del 18/12/2021). Martedì 26 aprile al Melkweg di Amsterdam (recupero del 15/12/2021) e giovedì 28 aprile al Les Docks di Losanna (recupero del 7/12/2021). Sabato 30 aprile Mahmood sarà al Komplex 457 di Zurigo (recupero del 6/12/2021) e lunedì 2 maggio al O2 Shepherd’s Bush Empire di Londra (recupero del 12/12/2021). Ultime due date mercoledì 4 maggio al Sala But di Madrid (recupero del 10/12/2021) e venerdì 27 maggio al Palladium di Varsavia (recupero del 2/12/2021).

(Instagram)

Poi arriverà anche in Italia: mercoledì 11 maggio al Tuscany Hall di Firenze (recupero del 16/11/2021), venerdì 13 maggio al Concordia di Venaria (TO) (recupero del 20/11/2021) e sabato 14 maggio al Vox Club di Nonantola (MO) (recupero del 19/11/2021). E ancora, martedì 17 e mercoledì 18 maggio doppio appuntamento all’Alcatraz di Milano (recupero del 23-24/11/2021). Infine sabato 21 maggio all’Atlantico Live di Roma (recupero del 13/11/2021) e domenica 22 maggio alla Casa della Musica di Napoli (recupero del 12/11/2021).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui