Rai, addio ad una fortunatissima fiction: le parole del protagonista spiazzano il pubblico

0

Addio ad una fortunatissima fiction in onda su Rai Uno. Le parole del protagonista spiazzano il pubblico del piccolo schermo

Rai, addio ad una fortunatissima fiction
Rai, addio ad una fortunatissima fiction (Instagram)

Dopo la scomparsa di Camilleri e Sironi, le parole di Luca Zingaretti tuonano sulla fine de Il commissario Montalbano. Difatti, l’attore e regista italiano in un’intervista concessa al quotidiano La Repubblica ha espresso testuali parole: “L’autore non scrive più e anche il mio amico regista, Alberto Sironi, se ne è tristemente andato“.

Zingaretti si è così posto due domande: “Ha senso terminare la saga filmando gli ultimi due romanzi inediti anche in segno di rispetto verso di loro? Oppure è proprio la loro mancanza a suggerire un rispettoso silenzio? Propendo per la seconda ipotesi”. Le parole del protagonista della fortunatissima fiction televisiva hanno sorpreso il pubblico del piccolo schermo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>> GF Vip 6, terremoto sul web per l’ingresso nella casa di un chiacchierato volto!

Rai, Luca Zingaretti sul commissario Montalbano : “Esperienza conclusa”

Rai, addio ad una fortunatissima fiction
Luca Zingaretti nei panni del Commissario Montalbano (foto © Rai).

Il commissario Montalbano è esperienza chiusa per Luca Zingaretti in seguito alla scomparsa di Camilleri e Sironi. In un’intervista rilasciata a La Repubblica, l’attore ha dichiarato che Montalbano non è mai stato un problema di soldi: “Diciamo che per me è stata una avventura professionale e umana meravigliosa“, un’esperienza che adesso vede conclusa.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE QUESTO>>> Anticipazioni Beautiful, Steffy chiede aiuto a Finnegan: la situazione precipita

Ma le parole di Zingaretti tuonavano sulla fine di Montalbano già nel 2020. Difatti, raggiunto sempre dal quotidiano La Repubblica, il protagonista della fiction Rai dichiarò che le ultime regie sono state opera sua: “Non so se cedere il testimone e finire in bella, se fare gli ultimi cento metri, se fare un anno sabbatico o dopo vent’anni un congedo definitivo“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui