Guenda Goria ricoverata in ospedale: le sue condizioni

0

Con un post su Instagram, Guenda Goria ha annunciato il suo ricovero in ospedale: cos’è successo e le sue condizioni

Guenda Goria
(@Instagram)

Nelle ultime ore, Guenda Goria è stata ricoverata al San Raffaele di Milano. La figlia di Maria Teresa Ruta e Amedeo Goria ha annunciato il tutto tramite un post su Instagram in cui ha ammesso: “È arrivato il giorno del mio ricovero. Lo aspetto da un po’ di mesi ma quando mi hanno chiamata, poco prima del mio debutto teatrale, per dirmi che era arrivato il momento, ho iniziato ad avere un po’ d’ansia”.

LEGGI ANCHE > > > Una Vita, il calvario dell’attrice: “Ho avuto paura”

NON PERDERTI > > > Grande Fratello Vip 6, amara sorpresa: non entrerà nella Casa

Braccialetto viola al polso e nessun ricovero d’urgenza, era già tutto programmato. Nonostante la Goria “non era certa di voler condividere questo momento” ha ritenuto necessario condividere e sdoganare una malattia che non è molto rara e di sensibilizzare sull’argomento.

LEGGI ANCHE > > > Uomini e Donne, è finita per l’ex tronista: “C’è chi dice bugie…”

Guenda Goria soffre di endometriosi: è lei a spiegare di cosa si tratta

(@Instagram)

Con un po’ di preoccupazione, ma per sensibilizzare sull’argomento, la figlia d’arte con più di 200mila followers ha ammesso di soffrire di endometriosi: “È una patologia che colpisce tantissime donne (1 su 10 circa) e che che troppo spesso non viene diagnosticata. Si tende a pensare che avere mestruazioni dolorose o avere difficoltà nei rapporti, dolori intestinali, colite cronica, stanchezza siano cose normali. In realtà non è così”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Adriano Celentano, la stilettata dell’ex collega: “Lavorare con lui? Inutile”

La Goria, su Instagram, ha aggiunto: “Tantissime donne soffrono di endometriosi senza saperlo. Può colpire molti organi e avere compromettere gravemente la salute e per chi ne soffre, il rischio di infertilità, è molto alto. Avere un figlio è davvero difficile anche se non impossibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui