GP d’Olanda, Verstappen trionfa davanti alla sua gente: tutto riaperto

0

GP d’Olanda, Verstappen trionfa davanti alla sua gente e si scatena la festa: le due Mercedes sul podio, nel Mondiale è tutto riaperto

(Getty Images)

Max Verstappen fa impazzire i tifosi olandesi che torneranno a casa contenti perché il weekend è finito come avevano sognato e come lui stesso si immaginava. Il Gran Premio d’Olanda, 36 anni dopo, iscrive nel suo Albo d’Oro un pilota di casa ed è un chiaro messaggio a tutti a cominciare dalla Mercedes.

L’ordine d’arrivo è uguale a quello di partenza, almeno per le prima sei posizioni, con le due Ferrari di Leclerc e Sainz quinta e settima. Ma in realtà è stata comunque una gara appassionante anche se come era già previsto dalla vigilia di sorpassi vero tra i big non ne abbiamo visti.

Il duello Verstappen, Bottas, Hamilton (Getty Images)

Merito di Verstappen che al via è scattato benissimo senza permettere a Hamilton di insidiarlo e poi ha messo insieme una serie di giri veloci, utili per resistere alla rimonta. In Mercedes hanno provato a far saltare il banco anticipando le soste del campione del mondo, ritardando invece quelle di Bottas. Ma non è servito, ché in entrambe le occasioni la red Bull ha saputo reagire e Max, salvo la parentesi del primo cambio gomma, è stato sempre in testa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1 Gp di Olanda, streaming gratis: dove vedere la gara in diretta

GP d’Olanda, Verstappen trionfa e torna in testa al Mondiale: tra una settimana c’è Monza

Nel finale, Hamilton è riuscito ad arrivare a poco più di 1 secondo dal suo rivale che però aveva armi, motore e gomme per reagire e così è stato. Alla bandiera a scacchi, tra i due ci sono stati 4 secondi, con Bottas terzo e un ottimo Gasly quarto.

Charles Leclerc (Getty Images)

Tutti gli altri sono stati doppiati, a cominciare dalla Ferrari di Charles Leclerc che comunque ha portato a termine una gara positiva, arrivando sufficientemente vicino alla AlphaTauri di Gasly. E fra cinque giorni, tutti in pista a Monza, con sensazioni diverse da quelle di un anno fa a Maranello.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui