Uragano Ida, almeno 10 le vittime. A New York proclamato lo stato di emergenza

0

Più di 80 mm di pioggia caduti in meno di un’ora. Un record assoluto per New York, dove non si era mai vista così tanta pioggia tutta assieme. Sono gli effetti dell’uragano Ida, che ha colpito il territorio Nord-Est degli Stati Uniti. La Cnn e Sky News riportano un bilancio di almeno 10 morti, tra cui un bambino di due anni, sette delle quali nella sola città di New York. Le altre tre risultano, secondo fonti della polizia, nel New Jersey, in Virginia e ad Atlantic City. Nella Grande Mela sono stati interrotti tutti i collegamenti ferroviari, mentre continuano le operazioni per evacuare i cittadini dalla rete metropolitana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo, nuovi temporali in agguato: perturbazione atlantica sull’Italia

La metropolitana di New York sommersa dall’uragano (Facebook)

Le violente piogge hanno inondato le stazioni della metro, fatto saltare le fognature in più punti della città e allagato intere abitazioni. Per la metropoli newyorchese, e per la zona Nord-Est degli States, si tratta di una seconda grande tempesta nel giro di un solo mese. Appena 30 giorni fa, infatti, la tempesta tropicale Henri aveva scaraventato sulla città circa 49mm di pioggia. Record superato dall’uragano Ida, che ora prosegue la sua corsa lungo la costa Nord.

Il governatore: “Non era prevedibile, è molto di più di quanto ci si aspettasse”

Il governatore di New York, Kathy Hochul, ha proclamato lo stato di emergenza in tutta la città informando i cittadini attraverso il suo canale twitter. L’uragano Ida è classificato come uragano di categoria 4, vale a dire come “fortissimo” secondo la Scala Saffir-Simpson (che arriva fino a 5). “Non era prevedibile – ha continuato Hochul su twitter – questo è molto di più di quanto ci si aspettasse. Stasera madre natura è davvero arrabbiata.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui