Rosalinda Cannavò attaccata ancora una volta sul web: “Sono affranta”

0

Rosalinda Cannavò attaccata ancora una volta sul web: “Sono affranta”. Le ultime uscite dell’ex gieffina fanno discutere

In casa ha fatto discutere, fuori è la stessa cosa. Perché sono molti ad amare Rosalinda Cannavò anche per la sua storia d’amore con Andrea Zenga. Ma ce ne sono altrettanti che non perdono occasione per attaccarla ogni volta che dice qualcosa. E così la sua ultima uscita sui social è stata oggetto di critiche pesanti.

(Instagram)

L’attrice ed ex gieffina ha affrontato un tema delicato e anche molto personale, uscendo allo scoperto con la sua volontà di farsi congelare gli ovuli per una futura maternità. A molti dei sui haters è sembrato un capriccio e non hanno capito perché la Cannavò abbia voluto confessare tutto in pubblico.

E lei oggi ha risposto e spiegato: “Sono rimasta un po’ affranta da alcuni attacchi gratuiti ricevuti”. Perché la sua decisione è dovuto ad un problema fisico importante che si porta avanti da anni: “Ho parlato dell’amenorrea. L’ho avuta per ben sette anni. Per chi non lo sapesse è l’assenza del ciclo mestruale”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Melissa Satta, ritorno imminente in TV: ruolo da protagonista per l’ex velina

Rosalinda Cannavò attaccata ancora: la sua è una scelta esclusivamente personale

Avrebbe voluto ricevere più solidarietà, Rosalinda Cannavò, e invece adesso si trova costretta a difendersi: “Sempre più difficile esporsi su tematiche così importanti. E dal momento in cui io decido di donare una mia parte alle persone che mi seguono lo faccio perché so di cosa sto parlando”.

(Instagram)

E ha spiegato che con il suo corpo può fare quello che vuole, soprattutto perché con le sue decisioni non danneggia nessuno. Ma questo non vuol dire che il suo sogno di diventare mamma non ci sia: “Ho sempre sentito l’istinto materno. Magari poi ne parleremo se vi interessa l’argomento. Volevo solo spiegare meglio determinate cose”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui