Morto Jacques Rogge, il CIO piange un grande presidente

0

Morto Jacques Rogge, il CIO piange un grande presidente che ha guidato la federazione degli sport olimpici dal 2001 al 2013

Jacques Rogge (Getty Images)

Las sua prima occasione da presidente è stata quella delle Olimpiadi Invernali 2002 a Salt Lake City e l’ultima nel 2012 con quelle Estive a Londra. In mezzo però anche quelle di Torino 2006 che ancora oggi tutti ricordiamo benissimo. Oggi però il CIO piange Jacques Rogge, che è stato suo presidente dal 2001 al 2013.

L’annuncio è arrivato direttamente dal Comitato Olimpico Internazionale che lo ricorda così attraverso le parole di Thomas Bach, suo successore e ancora oggi al timone: “Amava lo sport sopra ogni cosa, e amava stare con gli atleti, trasmettendo questa passione a tutti quelli che lo conoscevano. Come presidente, ha contribuito a modernizzare e trasformare il CIO”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1 GP Belgio nel caos: Verstappen vince una gara da tre giri

Morto Jacques Rogge, come atleta aveva partecipato a tre Olimpiadi estive

Jacques Rogge, belga di Gand e classe 1942, è stato un apprezzato chirurgo ortopedico ma soprattutto un grande sportivo. La sua attività principale è stata nel rugby, sport nel quale ha vinto scudetti in serie vestendo anche la maglia della Nazionale. Ma smessa quella carriera si è dedicato alla vela diventando campione del mondo e partecipando a tre Olimpiadi da Messico ’68 a Montreal ’76.

Jacques Rogge e Thomas Bach (Getty Images)

Per onorarlo la bandiera olimpica rimarrà mezz’asta per cinque giorni all’Olympic House, al Museo Olimpico e in tutti gli edifici del CIO. La cerimonia funebre si svolgerà in forma privata e più avanti ci sarà anche una commemorazione pubblica. “L’intero Movimento Olimpico piangerà profondamente la perdita di un grande amico e un appassionato appassionato di sport”, ha concluso Bach.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui