Fedez e Sgarbi, che lite sul web: volano parole pesantissime

0

Fedez e Sgarbi, che lite sul web: volano parole pesantissime tra il rapper e il politico e critico d’arte. I fan sono divisi

(Instagram)

Non è la prima volta che succede, perché Vittorio Sgarbi e Fedez oggi hanno scritto solo un nuovo capitolo di una rivalità che non conosce confini. Tutto è partito da un commento del politico e critico d’arte che ha postato una foto delle mani del marito di Chiara Ferragni. “Sulle unghie lo smalto, nel cervello la ruggine”, ha scritto.

Con altri, poteva passare sotto silenzio ma Fedez come fa speso ha deciso di rispondere subito: “Ma esattamente che problemi ha il signor Sgarbi? Per il senatore le priorità del Paese sono lo smalto sulle unghie? Il tenore dei commenti poi è agghiacciante”. In realtà i commenti sotto il post sono di altri utenti e come ben sapete ognuno ne risponde, mentre chi ha pubblicato il primo messaggio nulla può fare per bloccarli.

Ma è stato solo l’inizio di un duro confronto verbale che si è spostato su Instagram. Fedez ha spiegato che da mesi Vittorio Sgarbi ha una vera ossessione nei suoi confronti e non lo lascia in pace: Ma già che c’era ne ha approfittato per attaccare anche buona parte della classe politica italiana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amedeo Goria e Vera Miales, attimi di paura per la coppia: disavventura in vacanza

Fedez e Sgarbi, che lite sul web: un botta e risposta destinato a non finire così

(Instagram)

L’ha definita “una barzelletta che non fa più ridere”, rispondendo ad un altro utente che lo criticava. E quando un altro lo ha pesantemente criticato per come si trucca, ha ricordato quello che è successo negli ultimi anni e che sta portando alla discussione del Ddl Zan in Parlamento. Poi ha chiuso cos’: “Mi vergogno che a rappresentare un Paese nella sua diversità, le persone nella loro unicità, ci sia un cog**one come Sgarbi”.

Ultima replica, almeno per ora, al politico: “Un autentico ‘comunista col Rolex’ P.S. – A forza di sniffare la vernice degli smalti non hai ancora capito che non sono un ‘senatore’ ma un deputato alla Camera. Studia, capra smaltata!“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui