Vaccini anti Covid, Aifa: ok all’eterologa per over 60 dopo reazioni avverse alla prima dose

0

L’Aifa da l’ok per l’eterologa negli over 60 che hanno presentato reazioni avverse alla prima inoculazione del vaccino di AstraZeneca

Vaccini anti Covid, Aifa
Vaccinazione, ok dall’Aifa per il mix di vaccini negli over 60 (immagine da Pixabay)

Arriva l’ok dall’Agenzia italiana del farmaco per il richiamo con vaccino a m-RNA anche negli over 60 che hanno presentato reazioni avverse in seguito all’inoculazione della prima dose del vaccino di AstraZeneca: Vaxzevria.

Nella nota pubblicata dall’Aifa sul proprio sito si legge: “Analogamente a quanto già deciso per i soggetti di età <60 anni, applicando il principio di massima precauzione, l’Agenzia specifica che, nei soggetti che abbiano presentato reazioni avverse gravi di tipo trombotico o comunque a carico della sfera coagulativa dopo somministrazione di Vaxzevria (AstraZeneca), si può procedere al richiamo con un vaccino a m-Rna“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>> Covid-19, bollettino 28 agosto: 6.860 contagiati e 54 decessi

Aifa, dopo reazioni avverse ok al mix di vaccini anche per gli over 60

Vaccini anti Covid, Aifa
Vaccinazione, ok dall’Aifa per il mix di vaccini negli over 60 (Foto: Getty)

L’Agenzia italiana del farmaco ha espresso il proprio parere in seguito alle richieste pervenute da parte di alcune Regioni: “L’Aifa, acquisito il parere della propria Commissione Tecnico-Scientifica, precisa che non è possibile fornire raccomandazioni generali a fronte dell’eterogeneità delle casistiche che necessitano di specifica valutazione clinica”, tuttavia, “applicando il principio di massima precauzione nei soggetti che abbiano presentato reazioni avverse gravi di tipo trombotico o comunque a carico della sfera coagulativa dopo somministrazione di Vaxzevria, si può procedere al richiamo con un vaccino a m-RNA”.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE>>> Scuola, Bassetti a iNews24: “Se in autunno ci saranno regioni ancora in Dad, il ministro Bianchi dovrebbe dimettersi”

Infine si apprende: “Per le altre casistiche di Adr, si ritiene che, in assenza di dati derivanti da studi ad hoc, non sia possibile esprimere raccomandazioni di carattere generale che prescindano dall’esame delle specifiche Adr e dalla valutazione clinica dei singoli casi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui