Green pass, distanziamento, mascherine e temperatura: tutte le regole da seguire a scuola

Cosa prevede il decreto approvato dal consiglio dei ministri e tutto quello che c'è da sapere per il ritorno a scuola in presenza.

0

Green pass obbligatorio per il personale scolastico, metro di distanza, mascherine e misurazione della temperatura: sono questi i temi cardine per la riapertura delle scuole in presenza, sui quali c’è stato il via libera in consiglio dei ministri. Il Decreto Scuola approvato dal Governo individua una serie di misure che saranno accompagnate da un piano operativo del Ministero dell’Istruzione. Il piano ha avuto l’ok di Regioni, Comuni, Province e sarà inviato alle istituzioni scolastiche con un protocollo di sicurezza apposito.

LEGGI ANCHE: Aumento dei contagi, Andrea Crisanti a iNews24: “Immunità di gregge impossibile da raggiungere a causa della variante Delta”

Il Ministero è al lavoro da mesi per la ripartenza di settembre – ha spiegato il ministro Patrizio BianchiDa febbraio abbiamo sempre guardato a questo obiettivo e ci siamo impegnati costantemente per raggiungerlo, in collaborazione anche con le Regioni e gli enti locali, che ringrazio. Abbiamo stanziato oltre 2 miliardi per il rientro in sicurezza, compresi 270 milioni per l’edilizia scolastica leggera e l’affitto di spazi ulteriori per la didattica. Fondi che distribuiremo, per la prima volta, tenendo conto in via prioritaria della quantità di alunni presenti sui territori e delle classi numerose”.

I punti fondamentali del Decreto Scuole approvato dal Governo

scuola banchi rotelle
Scuola, immagine di repertorio (Getty Images)

Scuola in presenza

Torneranno le lezioni in presenza. Questa regola è derogabile solo in caso di necessità. I presidenti delle Regioni e delle Province autonome potranno decidere di fare la dad solo eccezionalmente e nelle zone arancioni e rosse.

Metro di distanza e mascherine

Laddove non fosse possibile il distanziamento a causa delle condizioni strutturali-logistiche delle aule, è obbligatorio indossare le mascherine. Questa regola non vale per i bambini più piccoli di 6 anni e da soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso di questo dispositivo sanitario. Non si può andare a scuola se la temperatura corporea supera i 37,5°.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Chi è Abdul Baradar, il leader talebano che presiederà il governo di Kabul

Chi si occuperà di misurare la temperatura agli alunni?

La temperatura dovrà essere misurata a casa tutte le mattine. Questa regola vale sia per gli studenti che per il personale scolastico. Prima dell’inizio dell’anno, le famiglie firmeranno un’autocertificazione in cui si impegneranno di tenere i figli a casa se dovessero avere la temperatura dai 37,5° in su. Se un alunno dovesse sentirsi male a scuola, spetterà all’insegnante avviare la procedura di verifica, allontanando lo studente dalla classe e portandolo in un luogo dove possa essere preso sotto la tutela del responsabile Covid, che valuterà cosa fare. Sarà compito di quest’ultimo avvisare l’Asl di competenza, mentre i genitori avviseranno il medico di famiglia o il pediatra.

green pass
Green Pass, tutte le novità a partire dal mese di settembre (Getty Images)

Obbligo del green pass

Il green pass è obbligatorio solo per il personale scolastico e non per gli studenti. In caso di mancanza, non potranno lavorare e la loro assenza sarà considerata ingiustificata. A partire dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro sarà sospeso e non saranno dovuti al personale né la retribuzione né altri compensi. Questa regola non vale per chi non può vaccinarsi ed è per questo esente dalla campagna vaccinale.

Il Piano scuola

Tutte le scuole riceveranno un piano operativo del Ministero, insieme a un protocollo di sicurezza, in cui verranno spiegati i dettagli circa la somministrazione dei pasti, la cura degli ambienti, la conferma della figura del referente Covid, le regole per svolgere educazione fisica, utilizzare le palestre, svolgere le assemblee studentesche e anche sugli studenti con disabilità eccetera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui