Fabrizio Corona, regalo inatteso per Ferragosto: i fan sono con lui

0

Fabrizio Corona, regalo inatteso per Ferragosto: anche quando pensava di poter stare tranquillo, nuova mazzata. Ma fan sono con lui

Non lo lasciano tranquillo nemmeno a Ferragosto e così Fabrizio Corona non sa se ridere o piangere, ma in compenso ha ben chiaro quello che vuol fare: combattere per la sua innocenza. Oggi infatti, 15 agosto, gli è stata notificata la chiusura delle indagini per un episodio del marzo scorso, quando fu trasferito dall’Ospedale Niguarda (era lì dopo un episodio autolesionistico) in carcere a Monza.

(Instagram)

Ora la Procura, come ha spiegato il suo legale Ivano Chiesa con un beve video via social, gli contesta reati come resistenza a pubblico ufficiale, minacce, ingiurie e tentata evasione. Forse se lo potevano aspettare, di sicuro non pensavano che le indagini sarebbero state chiuse così in fretta pensando a quello che succede di solito con la giustizia italiana. E non a caso citano il ‘caso Grillo’ che ancora non è arrivato ad un processo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fabrizio Corona, cambia di nuovo tutto: l’annuncio lascia i fan senza parole

Fabrizio Corona, regalo inatteso per Ferragosto: sarà battaglia in aula

L’avvocato Chiesa non nasconde la sua amarezza per quello che è successo anche in un giorno di festa. Non lo dice apertamente, ma lo vede come l’ennesimo episodio di accanimento dopo che la difesa di Fabrizio Corona era riuscita a far modificare un provvedimento che lui stesso definisce “orripilante”.

(Instagram)

Ma mai come questa volta lui e il suo assistito vogliono andare fino in fondo, anche perché sono convinti che in confronto a quanto successo fino ad oggi sia una passeggiata. “Ci vediamo in udienza“, promette mentre i fan di Corona stanno tutti dalla sua parte e non ci stanno con quello che ritengono accanimento puro. Lui intanto ha riallacciato i rapporti con Nina Moric. Sarà la volta buona?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui