Digitale Terrestre, slitta lo switch off e arrivano nuovi canali: cosa succede

0

Sono giorni di grandi cambiamenti per ciò che riguarda il Digitale Terrestre e il piano per lo switch off a DVB-T2

digitale terrestre
Digitale Terrestre, ci sono diversi cambiamenti in dirittura d’arrivo (Pixabay)

Da qualche mese si parla della tanto attesa rivoluzione che colpirà il Digitale Terrestre. Addio alle vecchie frequenze, con nuovi canali tutti in HD per un’offerta più ricca che mai. Lo switch off al DVB-T2 obbligherà però milioni di cittadini italiani a cambiare TV o decoder, per far spazio ad un dispositivo di ultima generazione in grado di agganciare tutte le novità.

Inizialmente la data di conclusione dell’intero processo era stata fissata per il mese di giugno 2022. Qualche giorno fa però, il ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di posticipare il tutto al 1° gennaio 2023. Rinviato anche il passaggio della codifica dei canali da Mpeg 2 a Mpeg 4: nulla si muoverà prima del 15 ottobre. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fortnite si prepara ad una rivoluzione storica: non era mai successo prima!

Digitale Terrestre, slitta lo switch off e arrivano nuovi canali

digitale terrestre
Ecco tutte le principali novità che potrebbero presto arrivare (Pixabay)

Se lo switch off è slittato al 1° gennaio 2023, non è cambiato invece molto per ciò che riguarda l’avvento di nuovi canali e la rimozione di altri. Negli ultimi mesi, sia emittenti locali che nazionali si sono viste costrette a cambiare numerazione e MUX, se non addirittura a dover chiudere tutto. Anche questo weekend è stato contrassegnato da diverse novità a livello regionale, con gli utenti invitati ad effettuare una nuova ricerca della lista canali per non perdersi nessuna novità.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WhatsApp, disponibili alcune super funzioni: come sfruttarle gratuitamente

In attesa di capire cosa succederà, il consiglio è – qualora doveste cambiare apparecchio – di usufruire del Bonus TV.Previsti sconti fino ad un massimo di 100 euro per un nuovo TV o decoder, senza alcun limite di reddito: basta essere residenti in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui