Netflix, arriva una terribile mazzata: è la prima volta che succede

0

Prima terribile mazzata per Netflix, che per la prima volta subisce un calo inaspettato. Andiamo a scoprire perchè sono crollati gli ascolti.

Netflix programma
Prima batosta per la piattaforma streaming (via WebSource)

Durante l’ultimo anno abbiamo visto una crescita esponenziale da parte di Netflix. Infatti complice l’emergenza pandemica, la piattaforma di streaming video ha iniziato a crescere giorno dopo giorno. Ma per fortuna sono finiti i mesi più caldi della pandemia e gli effetti si fanno sentire anche per il colosso di Red Hastings. Infatti dal termine del lockdown, sono calati anche gli ascolti della piattaforma americana, dopo i picchi registrati nei mesi di serrata.

POTREBBE INTERESSARTI >>> FIFA 23 pronto ad una rivoluzione storica: cambio di strategia?

Come evidenziano i dati dell’AGCOM, l’anno pandemico è combaciato con il significativo aumento delle piattaforme di streaming video. Inoltre complice la pandemia anche le televisioni tradizionali hanno visto un aumento di ascolti, come si è potuto notare dai numeri di Rai e Mediaset. Ma l’affermazione più grande è avvenuta nelle offerte televisive a pagamento sul web che hanno raggiunto il 21%, con una crescita di sette punti.

Netflix, primo calo dopo il lockdown: tutti i dati

netflix
Primo calo per la poattaforma di Red Hastings (Getty Images)

L’AGCOM ha rilasciato tutti i dati riguardanti le televisioni a pagamento nell’ultimo periodo. Infatti si sono andate a delineare due dinamiche: la prima riguarda la diminuzione degli eventi sportivi a causa delle norme anti-pandemia con una contrazione dell’8,5%, mentre la seconda è l’enorme crescita della fruizione di film e intrattenimento. Proprio questa seconda dinamica ha delineato la crescita delle piattaforme streaming come Netflix e Disney+.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Fortnite, arrivano decine di nuove skin: serie TV, videogiochi e molto altro

Questa crescita, però è stata rallentata dal termine del lockdown. Infatti proprio Netflix ha perso oltre 400mila abbonati tra Canada e Usa. Così c’è stato un crollo anche in borsa del 5%. La risalita, però, potrebbe avvenire tra agosto e settembre. Infatti stando alle previsioni ci potrebbe essere una crescita di 3,50 milioni di abbonati. Quel che è certo è che oramai il settore dello streaming video si è consolidato e che quindi dopo questa lieve flessione ci sarà quasi certamente un ulteriore crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui