Serie A, svolta per i diritti tv: l’Antitrust dà il via libera all’accordo Tim-Dazn

0

Svolta per il prossimo triennio della Serie A, con i diritti tv che andranno a Dazn e Tim. L’accordo tra i due operatori viene approvato dall’Antitrust.

diritti tv Serie A
Svolta per i diritti TV Serie A (WebSource)

L’Antitrust ha chiuso il procedimento cautelare relativo ad alcune clausole dell’accordo fra Tim e Dazn. Infatti l’organo antimonopolistico ha dato il via libera all’accordo tra le due piattaforme per trasmettere la Serie A nel triennio 2021-2024, chiudendo quindi la diatriba sui diritti tv. Secondo l’autorità alla luce delle misure presentate dai due operatori, non ci sono alcuni elementi per intervenire.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Calciomercato Milan, scambio con un club tedesco: affare a sorpresa!

Infatti come si legge in una nota dell’Antitrust, le misure mirano ad evitare possibili discriminazioni nella fruizione del servizio Dazn riconducibili all’attivazione di servizi di connessione internet diversi da quelli offerti da Tim. Quindi le parti hanno confermato che dal 1° agosto sarà possibile usufruire di Dazn con Tim Vision, senza che l’utente debba sottoscrivere un abbonamento a Tim. Andiamo quindi a vedere tutte le novità riguardanti i diritti televisivi della Serie A.

Diritti Tv, trovato l’accordo Dazn-Tim sulla messa in onda della serie A: tutti i dettagli

Diritti Tv
Tutte le novità sui diritti televisivi del prossimo triennio (Foto: Getty Images)

Dopo l’accordo con l’antitrust Dazn verrà trasmesso anche su TimVision, senza dover sottoscrivere per forza un abbonamento a Tim. Quindi DAZN non solo conserverà una piena libertà nell’applicare sconti e promozioni, ma fornirà anche il suo servizio sul digitale terrestre in caso di problemi di connessione. Tutti potranno vedere la Serie A con l’applicazione DAZN, indipendentemente dall’operatore telefonico.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Calciomercato Juventus, pronto il colpo in attacco: dipende tutto da CR7

Per questo motivo l’Antitrust ha deciso di chiudere il procedimento cautelare ritenendo idoneo l’accordo tra Tim e Dazn. Quindi è adeguata l’offerta dei due operatori, visto che i consumatori avranno tutta la libertà di scegliere fra le diverse alternative disponibili. Ma soprattutto gli utenti dovranno disporre del miglior servizio possibile. Inoltre l’Agcm ha assicurato che continuerà a monitorare la situazione, per far sì che vengano rispettate le misure prospettate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui