Alessandra Mastronardi, lutto improvviso per l’attrice: “Ora sei libera”

0

Alessandra Mastronardi, lutto improvviso per l’amatissima attrice napoletana che ora la ricorda così: “Ora sei libera”

(Instagram)

Un dolore improvviso e intenso, quello che nelle ultime ore ha colpito Alessandra Mastronardi. L’attrice napoletana piange la cugina, Valentina, portata via all’affetto della sua famiglia a soli 32 anni per le conseguenze di una sclerodermia, malattia di cui soffriva da diverso tempo.

La ragazza viveva a Giugliano, poco fuori Napoli  che è anche terra d’origine dell’amatissima attrice lanciata da ‘I Cesaroni’. Ha lottato per anni con coraggio contro una malattia autoimmune e dolorosa. Ma come appare dalle sue pagine social, non si è mai abbandonata alla disperazione cercando di vivere serenamente la sua situazione.-

Adesso la piange tutta una comunità, ma soprattutto la famiglia. E anche per ragioni di età (la Mastonardi ha 35 anni), Alessandra le era molto legate perché sono cresciute praticamente insieme. Adesso che è il momento del ricordo, ha affidato a Instagram parole dolcissime.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Michele Merlo, commovente omaggio di Maria De Filippi: accadrà ad Amici 21

Alessandra Mastronardi, lutto improvviso: il commosso post per ricordare la cugina

“Quindi noi adesso senza di te cosa dovremmo fare..?”, scrive Alessandra Mastronardi nel suo post. “Tu ora sei libera, tu ora puoi correre felice senza sentire la fatica, tu ora puoi sorridere senza sentirti in imbarazzo, tu ora puoi viaggiare oltre i confini, tu ora puoi tutto! E noi? Che dovremmo fare noi? Che restiamo qui, abbandonati, con questo vuoto che hai lasciato, freddo, improvviso, devastante”.

(Instagram)

E ricorda come tutti, c partire dalla famiglia che pure ha vissuto il dramma in prima persona, dovrebbero prendere esempio della sua forza. Valentina ha cercato di assaporare ogni momento della vita. E ora, in suo ricordo, “dovremmo ridere più forte così da farci sentire da te, dovremmo sognare più forte i sogni che non vivrai tu. Dovremmo amare più forte, ballare per te, guardare il mondo e viverlo tutto, per te. Non oggi però, sangue mio, guerriera della nostra famiglia, perdonami”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui