Javier Bardem, grave lutto in famiglia: era la sua musa ispiratrice

0

Javier Bardem, grave lutto in famiglia per il noto attore spagnolo e per la moglie, Penelope Cruz: era la sua musa ispiratrice

Il mondo del cinema spagnolo e non solo è più povero dopo la scomparsa Pilàr Bardem, attrice anche di teatro e tv. Era anche la mamma di Javier Bardem (e dei suoi fratelli Carlos e Monica), premio Oscar nel 2008, oltre che suocera di Penelope Cruz.

(Getty Images)

L’annuncio è arrivato direttamente dei figli che hanno spiegato come il decesso sia avvenuto in maniera serena, in una clinica di Madrid dove era ricoverata per un’infezione ai reni. E hanno ricordato come Pilar per loro sia sempre stata una fonte di ispirazione, un vero esempio di vita. “Siamo consapevoli dell’affetto e dell’ammirazione che molte persone provavano per lei, dentro e fuori la Spagna, per l’attrice, la combattente e la persona sempre solidale che era”.

E a celebrarla è stato anche il governo spagnolo, con il Premier  Pedro Sanchez, che sui social ha ricordato l’eredità enorme lasciata nel mondo della televisione, del cinema e del teatro. Ma Pilar è stata un esempio anche per la sua vita: sempre dalla parte della libertà, dell’uguaglianza e dei diritti di tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Libero De Rienzo, morto a 44 anni l’attore partenopeo

Javier Bardem, grave lutto in famiglia: è scomparsa un’attrice amatissima in Spagna

Classe ’39, Pilar Bardem nel 1961 aveva sposato Carlos Encinas (Javier Bardem è nato otto anni dopo) e i figli hanno tutti seguito le sue orme. Fino agli ’70 si è dedicata solo al cinema mentre dagli anni ’80 è passata anche al piccolo schermo con grande successo tornando poi al cinema.

(Getty Images)

Aveva interpretato una prostituta ne L’età di Lulù (1990) di Bigas Luna e poi aveva recitato in altre pellicole apprezzatissime. Come Nessuno parlerà di noi (1995) di Agustin Diaz Yanes, che le aveva anche fruttato un Premio Goya (il nostro David). O ancora Carne tremula (1997) di Pedro Almodovar, Pantaleon e le visitatrici (1999) di Francisco José Lombardi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui