WhatsApp, attenzione a questi link dannosi: utenti nel panico

0

WhatsApp, attenzione a questi link dannosi: utenti nel panico. Il rischio di phishing riguarda principalmente la piattaforma di messaggistica

WhatsApp
Rischio link su WhatsApp (Foto: Getty)

Ormai più nessuno può fare a meno dell’utilizzo di WhatsApp. La piattaforma di messaggistica più popolare del mondo, continua ad offrire novità sul suo servizio particolarmente apprezzato dal pubblico. Esistono però anche dei lati negativi in tutto questo, con l’aumento smodato dei tentativi di phishing ai danni degli utenti. Secondo una ricerca condotta dalla società di sicurezza informatica Kaspersky, i truffatori preferiscono questo tipo di app ai social per perpetrare le proprie truffe online. 

Di tutti i tentativi di phishing sulle piattaforme di messaggistica Android tra dicembre 2020 e maggio 2021, WhatsApp figura in testa alle statistiche con un 89,6% di attacchi rilevati.

Lo studio testimonia il sorpasso effettuato dalle chat sui social media e prevede un trend in continuo aumento. Tra le applicazioni più bersagliate WhatsApp è proprio in testa per presenza di link dannosi, precedendo Telegram, con il 5,6%, Viber, con il 4,7% e Google Hangouts con meno dell’uno percento.

Nel periodo di studio sulla sicurezza delle nuove funzionalità di messaggistica, Kaspersky ha registrato 91.242 rilevamenti.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, fate attenzione a questo messaggio: ennesima minaccia per tutti

LEGGI ANCHE >>> Cookie sul web, si cambia per sempre: le linee guida del Garante Privacy

WhatsApp, attenzione a questi link dannosi: sono in continuo aumento sulle app di messaggistica

WhatsApp
WhatsApp e il rischio phishing (Foto: Getty)

La capacità di rilevare i tentativi di phishing è un’abilità importante da sviluppare, visto il crescente aumento di truffe anche molto salate. La società ha rivelato alcuni trucchi per capire subito se ci si trova davanti ad un link pericoloso. Ecco le linee guida sa seguire:

  • Tieni d’occhio gli errori di ortografia o le irregolarità nella composizione del link
  • I truffatori a volte usano una vittima per inviare link per loro conto, in modo da farli sembrare più legittimi. Accertati sempre chi sono queste persone che inviano il messaggio.
  • Molti provengono da aziende conosciute, o perlomeno con marchio contraffatto per acquisire credibilità. Attenzione però sempre al formato del link e ai possibili errori per comprendere la non legittimità anche se la fonte è accreditata.
  • Gli stessi messaggi inviati da amici potrebbero essere dannosi. Sia perchè possono essere stati violati gli account sia perchè magari sono stati veicolati per errore, senza accorgersene. Fare sempre attenzione a collegamenti e allegati.
  • E’ sempre consigliato installare un programma di sicurezza anche sul proprio smartphone. Questo per prevenire anche il furto dei dati sul proprio telefono attraverso il phishing.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui