Scuola, Bianchi: “Obiettivo presenza da settembre, lavoriamo a questo”

0

Scuola, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha fatto il punto sugli obiettivi per il prossimo anno scolastico

scuola bianchi
Le parole del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi sul tema scuola (Getty Images)

Mancano ancora due mesi all’inizio del nuovo anno scolastico, ma si lavora giorno e notte per garantire un graduale ritorno alla normalità. Ne ha parlato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a margine dell’European Summer Camp a Roma. “Chiederemo presto una precisazione al Cts che ha dato un parere sul ritorno a scuola senza considerare le vaccinazioni le sue parole.

Io insisto nel dire che bisogna tornare in presenza e stiamo tutti lavorando per questo obiettivo. Il commissario Figliuolo sta lavorando a marce forzate per poter vaccinare tuttiha poi continuato Bianchi, aggiungendo: “Il nostro obiettivo è la presenza e dall’altra parte il fatto che siano tutti vaccinati“. Il riferimento è ai 215mila professori che ancora non hanno voluto sottoporsi alla somministrazione del farmaco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo, vince ancora l’anticiclone africano: tre città da bollino rosso

Scuola, Bianchi: “Non sono anni perduti”

Scuola, Bianchi: moltiplicati investimenti sulla scuola
Ecco cosa potrebbe succedere il prossimo anno scolastico (Getty Images)

In merito a chi parla di anni di istruzione perduti per via del Covid e della didattica a distanza, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha così voluto rispondere. “Non c’è una bella primavera se non c’è un inverno. Fate crescere i semi di questo paese, pensate al paese nuovo. Insieme torneremo a vedere le stelle” ha dichiarato agli studenti:Le polemiche sulla strumentazione sono inutili. Usiamo gli strumenti della nostra epoca, non abbiamo paura della tecnologia. Si esce non solo dalla pandemia ma dall’individualismo. La scuola deve essere dell’abbraccio, deve essere affettuosa“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Roma, fiamme nel campo rom, SULPL: “Esiste un traffico illecito di smaltimento dei rifiuti”

Bisogna superare lo schema classe. Usciamo dalle gabbie del ‘900, della scuola organizzata come un piccolo esercito. Voglio che l’anno prossimo sia tutto così, che i ragazzi stiano bene con i ragazzi e stiano bene a scuola. L’anno prossimo deve essere l’anno costituente, tutti a lavorare per rinforzare la nostra scuola” ha poi concluso il ministro Bianchi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui