Digitale Terrestre e switch off DVB-T2: come capire se la TV è compatibile

0

Scatta il conto alla rovescia per lo switch off del Digitale Terrestre allo standard DVB-T2. Come capire se la propria TV è compatibile

digitale terrestre
Il Digitale Terrestre si prepara alla rivoluzione: a breve lo switch off (Pixabay)

Come già preannunciato da mesi, tra il 2021 e il 2022 avverrà una vera e propria rivoluzione per ciò che riguarda il Digitale Terrestre. Con lo switch off allo standard DVB-T2, tutti i canali saranno disponibili in Alta Definizione e l’offerta sarà più ampia che mai. Un passo in avanti a lungo atteso, che però ha alcune controindicazioni: bisognerà disporre di un TV o di un decoder Tivùsat di ultima generazione.

Per molti degli apparecchi più datati, dunque, non sarà più possibile continuare a trasmettere nemmeno la proposta gratuita della televisione. il Governo ha lanciato in questo senso il Bonus TV, per facilitare il cambiamento con 100 euro detraibili al momento dell’acquisto (senza più limiti di ISEE). Intanto, ecco come fare per verificare che la propria TV sia compatibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp cambia faccia: la nuova funzione fa impazzire gli utenti

Digitale Terrestre, come verificare se la propria TV è compatibile

digitale terrestre
Ecco come effettuare il test sin da subito (Pixabay)

Dal 1° settembre 2021 il Digitale Terrestre passerà all’alta definizione e, entro giugno del 2022, lo switch off a DVB-T2 sarà completo. Per verificare se la propria TV è compatibile, esiste un semplice test che si può fare in pochi secondi. Basta sintonizzarsi su uno dei canali già attivi – disponibili al 100 o al 200 – con trasmissione solo in HD. Se almeno uno di questi è visibile, allora l’apparecchio è pronto ad accogliere il nuovo standard di riproduzione. In caso contrario, avrete bisogno di un decoder o TV più recente.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WhatsApp, una funzione rivoluziona i video: novità assoluta per gli utenti

Se ne avete acquistato uno da poco, potete stare tranquilli: tutti i dispositivi acquistati a partire da dicembre 2018 cono compatibili. Inoltre, se siete abbonati alla Pay TV satellitare Sky potete richiedere il box Sky Q, compatibile per gestire i canali Fta (ossia non criptati).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui