Papa Francesco operato al Gemelli, come sta il Pontefice?

0

Papa Francesco operato fino alla tarda serata di ieri al Policlinico Gemelli. Gli aggiornamenti sulla salute del Pontefice e sulla sua degenza

(Getty Images)

Tutto tranquillo al decimo piano del Policlinico Gemelli di Roma nella stanza in cui da ieri pomeriggio è ricoverato Papa Francesco. Un ricovero inatteso e improvviso, almeno per i fedeli ma anche per la stampa, destinato a risolvere una delicata situazione di salute legata ad una stenosi diverticolare al colon.

L’intervento è terminato poco prima della mezzanotte di ieri e Papa Francesco, in base alla informazioni diffuse questa mattina, ha passato una notte senza problemi. Le fonti ospedaliere parlano di un decorso post-operatorio regolare, anche se serviranno almeno cinque giorni prima delle sue dimissioni.

Così il Pontefice è andato ad occupare quella stanza che per molte volte, fin dal primo ricovero dopo l’attentato in piazza San Pietro, è stata di Giovanni Paolo II. In realtà un piccolo appartamento, espressamente dedicato e che garantisce la massima privacy. Accanto a lui, oltre al personale medico e infermieristico, anche due infermieri del Vaticano oltre ad una rappresentanza della Gendarmeria Vaticana e alla Polizia di Stato.

Coronavirus ospedali romani
Papa Francecso è ricoverato al Gemelli (Getty)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Papa Francesco ricoverato al Gemelli, sarà operato subito

Papa Francesco operato al Gemelli, i suoi prossimi impegni ufficiali

L’intervento, eseguito dal professor Sergio Alfieri e dal suol staff, è di routine ma c’è sempre un rischio legato all’anestesia, data l’età non più giovane del paziente. Il papa era arrivato intorno alle 13 in forma  assolutamente anonima dopo aver letto l’Angelus in piazza San Pietro e senza una grande scorta.

(Getty Images)

Prima del ricovero aveva ricordato che il 12 settembre sarà a Budapest, in occasione della messa conclusiva del 52esimo Congresso eucaristico internazionale. Da lì poi fino al 15 settembre è in programma una visita apostolica in Slovacchia tra Bratislava, Prešov, Kosice e Šaštin. Il prossimo impegno ufficiale, Angelus a parte, sarà invece a messa del 25 luglio nella Basilica Vaticana per la I Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, istituita dallo stesso Bergoglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui