Bologna, delitto Chiara Gualzetti. Il legale parla del killer: “Non c’è follia”

0

Chiara Gualzetti è stata uccisa a Bologna da un suo coetaneo. Il legale della famiglia parla del killer: “Un atto di ferocia studiato e sviluppato”

Bologna, delitto Chiara Gualzetti. Il legale parla del killer
Chiara Gualzetti (Instagram)

E’ accusato di omicidio aggravato e dal fatto che la vittima fosse minorenne, il ragazzo che ha confessato di aver ucciso Chiara Gualzetti e che secondo gli inquirenti ha pianificato il delitto. Il giovane avrebbe infatti dato appuntamento alla ragazza e le sue intenzioni sarebbero state proprio quelle di uccidere l’amica.

L’avvocato della famiglia di Chiara ha dichiarato che quello del ragazzino è stato “un atto di ferocia studiato e sviluppato” in tutte le sue dinamiche. E’ “una condotta che definire disumana è poco”, ha aggiunto l’Avv. Giovanni Annunziata.

Il legale della famiglia Gualzetti ha infine aggiunto che nel 16enne non c’è follia: “Dalla ricostruzione emerge una persona che ha la lucidità di cancellare le chat come nulla fosse accaduto”, facendo riferimento alla conversazione eliminata su Instagram.

POTREBBE INTERESSARTI QUESTO ARTICOLO>>> Denise Pipitone, testimonianza clamorosa: torna in ballo una pista?

Fermato dai carabinieri, il killer ha confessato l’omicidio

Bologna, delitto Chiara Gualzetti
Bologna, delitto Chiara Gualzetti (Foto: Pixabay)

Il minore è stato fermato dai carabinieri del Nucleo operativo di Borgo Panigale e i militanti del Nucleo investigativo di Bologna alle ore 4.30 della notte dopo l’omicidio. Ad inchiodare il giovane è stata, tra i tanti indizi riscontrati, una chat eliminata su Instagram.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE>>> Omicidio Chiara Gualzetti: cosa c’è nelle chat tra lei e il suo assassino

Questa ha portato il 16enne ad avere un crollo davanti al magistrato e ai carabinieri confessando l’omicidio della povera ragazza. Il coltello, ripulito, con il quale il minore ha più volte colpito Chiara Gualzetti ai margini di un bosco, è stato ritrovato a casa del 16enne. L’assassino si trova adesso in un centro di giustizia minorile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui